9 dicembre 2019
Aggiornato 13:00
Religione & Società

Benedetto XVI: l'Eucaristia non è un rito di socializzazione

Monito all'udienza dedicata alla figura di Ruperto di Deutz: oggi si corre il pericolo di ridimensionarne il mistero

CITTÀ DEL VATICANO - L'eucaristia non è «un rito di comunione, di socializzazione». A mettere in guardia dal «pericolo di ridimensionare il mistero eucaristico» è stato oggi il Papa, durante la catechesi dell'udienza generale, dedicata alla figura di Ruperto di Deutz, «scrittore fecondo, attivo in varie e importanti discussioni teologiche del tempo».

Anche nel «nostro tempo» - ha detto il Papa nell'aula Paolo VI - «dimentichiamo troppo facilmente che nell'eucaristia è presente Cristo risorto con il suo corpo, per tirarci fuori da noi, incorporarci nel suo corpo immortale e guidarci così alla vita nuova».