14 giugno 2024
Aggiornato 11:30
Individuato il ricattatore che offrì il video a Palazzo Chigi

Forza Nuova: video inesistente, Fiore farà causa a Feltri

La portavoce del Partito: «Il ricattatore è legato a Fabrizio Corona, esponente del partito degli artisti»

ROMA - «Il signor A.C., indagato per aver scritto una lettera a Palazzo Chigi indirizzata al Presidente del Consiglio è in realtà un esponente del cosiddetto «Partito degli artisti», braccio destro di Fabrizio Corona nel tentativo non riuscito di cercare di candidarsi con più liste alle scorse elezioni europee. Si tratta di un miserabile sforzo di estorsione a Berlusconi per vendergli un video che non esiste».

Lo afferma in una nota la portavoce dell'ufficio stampa di Forza Nuova, Anna Lami, in merito alle ultime notizie emerse a proposito dell'«inesistente» video che ritrarrebbe Alessandra Mussolini e Roberto Fiore in momenti privati.

«Dopo queste novità - prosegue Lami - ci pare evidente come la bufala sia ancor più bufala: un falso scoop legato a personaggi oscuri vicini al mondo dello spettacolo a cui sono seguiti strani comunicati. Riprendiamo la giusta accusa fatta da Indymedia nei confronti del Giornale, un quotidiano che sulla base di fonti anonime senza alcun reale riscontro ha cercato di costruire una montatura da cui emergono truffatori da quattro soldi. La spregiudicatezza del signor Feltri sarà evidenziata nel processo per danni che Fiore intenterà nei suoi confronti».