17 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Caso escort-Berlusconi

Gentiloni (Pd): «Il Premier ha il dovere di chiarire»

«Ghedini se può dimostri che quei nastri sono falsi»

ROMA - «La versione dei fatti data dal premier è stata smentita di nuovo da questi nastri, Berlusconi adesso avrebbe l'elementare dovere di chiarire davanti all'opinione pubblica senza esagerare con le polemiche verso i giornali che fanno solo il loro lavoro». Paolo Gentiloni, responsabile comunicazione del Pd, parla delle intercettazioni pubblicate ieri dall'Espresso delle conversazioni telefoniche tra il presidente del Consiglio e la escort Patrizia D'Addario.

Quanto alla smentita fatta dal legale del premier Niccolò Ghedini sull'autenticità dei nastri, Gentiloni osserva: «Non so su quali basi Ghedini dice che è tutto inventato, ma se lo è dimostri che quei nastri sono falsi, a me non sembra lo siano».