19 giugno 2019
Aggiornato 20:30
Sisma Abruzzo

Berlusconi: «Entro settembre nessuno in tenda»

«Differenza sostanziale rispetto ad altri terremoti»

ROMA - Il premier Silvio Berlusconi conferma che «entro settembre nessuno abiterà più nelle tende, con una differenza sostanziale rispetto ad altri terremoti che hanno colpito l'Italia».

Partecipando al workshop al ministero dell'Economia sulla ricostruzione dell'Aquila, Berlusconi spiega che dal 15 settembre cominceranno ad essere pronte le nuove case costruite su piattaforme antisismiche che potranno ospitare 15mila persone.

Contemporaneamente i terremotati ospitati negli alberghi cominceranno in parte a tornare nelle loro case che «al 60% sono agibili» in modo da poter ospitare negli alberghi le persone rimaste nelle tendopoli. Il risultato sarà dunque che «entro settembre nessuno sarà più in tenda».