16 luglio 2019
Aggiornato 12:30
Foto Villa Certosa

Garante Privacy: Media italiani non imitino «El Pais»

«C'è istruttoria in corso e sequestro Procura»

ROMA - «Allo stato dei fatti, sembra che le foto pubblicate da El Pais non rispettino» i principi posti a tutela della privacy, e dunque l'Autorità garante per la Privacy «raccomanda agli organi di informazione italiani il più attento rispetto della normativa sulla privacy e del codice deontologico dei giornalisti, e di attenersi ai principi affermati dalla giurisprudenza nazionale e internazionale e dai precedenti interventi del Garante».

In una nota, il Garante per la Privacy osserva che «in riferimento alle foto pubblicate oggi dal quotidiano spagnolo El Pais, e riportate da alcuni quotidiani italiani e da molti siti web, il Garante per la protezione dei dati personali ritiene doveroso richiamare alcuni dei principi che regolano il corretto trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica. L'Autorità ribadisce che è illecito riprendere e comunque utilizzare immagini di persone all'interno di una privata dimora senza il loro consenso e con l'uso di tecniche particolarmente invasive. Allo stato dei fatti, sembra che le foto pubblicate da El Pais non rispettino tali principi».

L'Autorità ricorda peraltro che, «su segnalazione di parte, ha avviato nei giorni scorsi una istruttoria, ancora in corso, su una serie di foto, alcune delle quali ritraggono persone all'interno del parco di Villa Certosa, e che materiale fotografico relativo alla medesima vicenda è stato oggetto di sequestro ad opera della Procura di Roma. Con riferimento alle immagini raccolte con le modalità e nel contesto sopra indicati, l'Autorità raccomanda, dunque, agli organi di informazione italiani il più attento rispetto della normativa sulla privacy e del codice deontologico dei giornalisti, e di attenersi ai principi affermati dalla giurisprudenza nazionale e internazionale e dai precedenti interventi del Garante».