18 giugno 2021
Aggiornato 17:30

Abruzzo: i terremotati non pagheranno imposte sugli immobili

Accolta la richiesta della Confedilizia

ROMA - Con sua ordinanza n. 3757/’09, il Presidente del Consiglio ha disposto l’esclusione della tassazione degli immobili colpiti dal terremoto abruzzese ai fini delle imposte sui redditi e dell’Ici.
Come noto, la Confedilizia aveva segnalato il problema il 17 aprile scorso ed è quindi grata alla sensibilità del Presidente per la pronta risposta.

L’ordinanza prevede in particolare che «i redditi dei fabbricati distrutti od og-getto di ordinanze sindacali di sgombero, perché inagibili totalmente o parzialmente per effetto degli eventi sismici, non concorrono alla formazione del reddito imponibile ai fini Irpeg, Irpef e Ici fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati medesimi».

Il provvedimento – precisa la Confedilizia – si riferisce a tutti i fabbricati indi-stintamente, qualora colpiti dal sisma nei termini sopra indicati. Trova quindi appli-cazione, in particolare, nei confronti degli immobili abitativi diversi dalle abitazioni principali (come le «seconde case») e degli immobili ad uso diverso dall’abitativo (come negozi, uffici e fabbricati industriali).