15 dicembre 2019
Aggiornato 01:30
Sezioni Primavera

Pubblicate oggi le graduatorie per 50 nuove Sezioni Primavera

Le Sezioni, che vanno ad integrare l’offerta delle scuole dell’infanzia e degli asili nido, e sono anche un importante sostegno a favore dei genitori, apriranno in tutte e cinque le province del Lazio

Sono state pubblicate oggi le graduatorie per il finanziamento di 50 nuove Sezioni Primavera, il servizio attivato dalla Regione Lazio per rispondere alle esigenze educative dei bambini tra i due e i tre anni. Le Sezioni, che vanno ad integrare l’offerta delle scuole dell’infanzia e degli asili nido, e sono anche un importante sostegno a favore dei genitori, apriranno in tutte e cinque le province del Lazio. Le nuove sezioni, ammesse ai finanziamenti dell’anno scolastico 2008/2009, andranno ad aggiungersi alle 85 già avviate lo scorso anno che si rivolgeranno complessivamente ad un potenziale di 4.360 bambini in tutto il Lazio.

«Nonostante le note difficoltà finanziarie della Regione Lazio – ha detto l’assessore all’istruzione, Silvia Costa – abbiamo voluto non solo proseguire il servizio nelle 85 Sezioni già avviate l’anno scorso per 1.400 bambini, ma, come Regione, abbiamo stanziato ulteriori 1.680.000 euro, che vanno ad aggiungersi ai finanziamenti nazionali disposti dal Governo Prodi e che permettono l’apertura di 50 nuove Sezioni Primavera.»

«Si tratta di un servizio educativo che si svolge nelle scuole materne statali, paritarie e comunali o presso nidi convenzionati con i Comuni. La tipologia di intervento prevede precise condizioni di idoneità del personale e delle strutture e consente di dare una risposta integrativa al servizio di asilo nido, che, come sappiamo, non riesce a coprire il fabbisogno di tante famiglie» ha concluso l’Assessore Costa.

Nei tre anni dall’introduzione di questa sperimentazione, la Regione – sulla base dell’Accordo siglato tra il precedente Governo, il coordinamento delle Regioni e l’Anci – ha dato una importante risposta di servizio educativo, che in alcuni Comuni (soprattutto in quelli di piccole dimensioni) rappresenta l’unica soluzione alle esigenze di tante famiglie.