2 dicembre 2021
Aggiornato 05:30
Guida

Come mandare una email certificata tramite PEC

Per PEC si intende la Posta Elettronica Certificata, cioè lo standard che permette di poter inviare una mail certificata con valenza legale

Come mandare una email certificata tramite PEC
Come mandare una email certificata tramite PEC Pixabay

Oggi la comunicazione è cambiata: un tempo si inviava la classica email e poi si attendeva che il destinatario, prima o poi, la leggesse e rispondesse. Ma ora i tempi sono più moderni, all’avanguardia: c’è la possibilità, infatti, di mandare una email certificata, tramite il proprio indirizzo PEC sul client di posta, e certificare l’invio del messaggio, garantire l’inalterabilità del contenuto e soprattutto contrastare i fenomeni di spam e phishing.

Quante volte, infatti, sarà capitato che una email non sia giunta al diretto destinatario o sia finita nella casella di spam? Con la email certificata questo non accadrà più. Per poter inviare un messaggio PEC, ovviamente, è necessario attivare un indirizzo email di posta certificata.

PEC: come usarla per mandare un’email certificata con valenza legale

Per PEC si intende la Posta Elettronica Certificata, cioè lo standard che permette di poter inviare una mail certificata con valenza legale (come se fosse una raccomandata con ricevuta di ritorno, ma senza doversi recare fisicamente in posta!), usando il proprio pc o smartphone, ottimizzando così tempo e denaro. La PEC infatti viene equiparata ad una raccomandata digitale, giacché sono stati implementati dei protocolli di sicurezza ed ogni email inviata via PEC ha una firma digitale che certifica chi sia il mittente ed assicura che il contenuto non sia stato modificato durante il passaggio.

Tutti possono dotarsi di una PEC, in quanto non sono richieste delle specifiche conoscenze: basta solo acquistare il servizio da un gestore certificato, creare la propria casella ed usarla sia per comunicazioni personali che di lavoro.

Utilizzarla è molto semplice: è sufficiente scrivere il messaggio, inserire il nome del destinatario ed inviare l’email certificata. Il gestore del servizio di posta a questo punto manderà una ricevuta di invio e di consegna (o mancata consegna) del messaggio al destinatario con un’indicazione temporale. In questo modo, quindi, ci si assicura che il messaggio sia stato inviato correttamente e che il destinatario (sia una persona, un ente o un’azienda) l’abbia ricevuto.

La procedura più rapida per aprire una casella PEC

Aprire una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) è molto semplice:

  • Collegarsi al sito di un gestore che offre tale servizio;
  • Scegliere l’offerta più adatta alle proprie esigenze;
  • Compilare il modulo con i dati personali richiesti;
  • Pagare il primo anno di sottoscrizione tramite metodo di pagamento valido (paypal, carta di credito)
  • Inviare, se richiesta, una copia di un documento di identità valido, mediante pannello web, fax o via email.

A questo punto, in poche ore dalla ricezione della richiesta, il gestore attiverà la casella PEC. Alla scadenza di ogni anno di sottoscrizione l’abbonamento potrebbe rinnovarsi automaticamente (questo dipende fondamentalmente sia dal provider scelto che dalle impostazioni del proprio account), ma generalmente si riceve un’email di promemoria che invita al rinnovo della casella per non farla scadere e perderne l’accesso.

In conclusione, l’invio di un’email certificata è semplice e veloce, ma soprattutto è un sistema di invio sicuro e tracciabile riconosciuto da tutte le istituzioni.