13 aprile 2021
Aggiornato 00:00
Transizione digitale

Digitalizzazione delle piccole imprese: l’impegno di Visa in tutta Europa

Sono già 2 milioni le piccole imprese europee colpite dal Coronavirus che stanno traendo vantaggio dal commercio digitale grazie all’impegno di Visa e dei suoi partner

Una donna con il tablet
Una donna con il tablet Pixabay

Visa annuncia che oltre 100 partner europei hanno aderito all’iniziativa Where You Shop Matters al fine di aiutare i proprietari di piccole imprese a sviluppare competenze digitali per continuare a svolgere le loro attività al servizio della comunità. Più di due milioni di piccole imprese hanno ricevuto supporto in tutta Europa, da quando è stato lanciato il programma nell'estate del 2020. L’annuncio rappresenta un’importante pietra miliare nell’impegno Visa ad aiutare otto milioni di piccole e medie imprese (PMI) in Europa - e 50 milioni in tutto il mondo - nel portare il loro business online e proiettarsi nel futuro.

L'impatto devastante della pandemia sulle piccole imprese

In tutta Europa, Covid-19 continua ad avere un impatto devastante sulle piccole imprese. Una ricerca condotta da Visa ha rivelato che il 65% delle piccole imprese è preoccupato per il futuro delle proprie attività. Costrette a operare in condizione di restrizioni e chiusure, le piccole imprese stanno progressivamente migrando le loro attività online e sempre più adottando i pagamenti digitali. Dai dati Visa emerge che più di 10 paesi in Europa hanno registrato un aumento del 20% delle vendite online, che in Italia raggiunge il 30%, e che otto transazioni su dieci fatte con carta in negozio sono ora contactless.

Hemlata Narasimhan, SVP, Merchant Sales and Acquiring Europe di Visa, afferma: «Le piccole imprese svolgono un ruolo cruciale nelle comunità, pur continuando a lavorare in condizioni difficili a causa di Covid-19. Siamo colpiti dall’innovazione e dallo spirito imprenditoriale con cui molti proprietari di piccole imprese hanno adattato il loro modo di fare business per rimanere al servizio dei clienti.

Siamo orgogliosi del fatto che oltre due milioni di piccole imprese abbiano beneficiato delle iniziative dei nostri partner. Continuiamo a impegnarci al fianco di clienti e partner per una ripresa economica che preservi il ruolo centrale delle piccole imprese all’interno delle comunità.»

Collaborazioni

Dall’annuncio del suo impegno a supporto del percorso di trasformazione digitale di otto milioni di piccole imprese in Europa, Visa ha rafforzato le collaborazioni con banche, governi, piattaforme commerciali e partner tecnologici per abilitare digitalmente le piccole imprese. In particolare:

  • Partnership pubblico-private: In Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia, Visa sta collaborando con i governi per fornire alle piccole imprese accesso gratuito ai terminali di accettazione contactless e software gratuito per i primi 12 mesi. I Governi di 29 paesi hanno risposto positivamente e aumentato i limiti contactless per facilitare i pagamenti touch free dei consumatori.
  • Nuova tecnologia di accettazione: ‘Tap-to-Phone’, l’innovativa tecnologia Visa che trasforma i dispositivi mobili in terminali di pagamento, sta aiutando migliaia di piccoli imprenditori ad accettare i pagamenti digitali in Italia, Polonia, Romania, Turchia, Ucraina e Regno Unito.
  • Nuovi tool online: La creazione di un’attività online può essere difficoltosa. Visa è al lavoro insieme a piattaforme online e marketplace digitali per far sì che i piccoli negozi possano realizzare una presenza online facilmente e a costi contenuti. Questi programmi sono stati lanciati in diversi paesi in tutta Europa a sostegno di migliaia di imprese locali. Visa ha inoltre esteso la sua piattaforma Practical Business Skills, un sistema digitale globale che fornisce risorse educative gratuite per aiutare le piccole e microimprese (PMI) a prendere decisioni sicure e consapevoli per far crescere il loro business attraverso una trasformazione digitale estesa.
  • Nuovi tool per le banche: Le piccole imprese si rivolgono anche a strumenti bancari digitali per gestire le loro finanze in un momento critico per il loro business. In collaborazione con banche e FinTech in tutta Europa, Visa ha 30 nuovi programmi di carte di credito che aiutano le piccole imprese a gestire meglio il loro flusso di cassa e gli acquisti, grazie all'accesso a nuovi e innovativi tool di business bancari.
  • Community Engagement: Visa ha ampliato la sua campagna Where You Shop Matters che invita i consumatori a comprare locale e a sostenere le piccole imprese nelle loro comunità. Esempi di campagne per stimolare il supporto ai negozi locali includono #dovecompriconta in Italia, Champion Green (Irlanda), Smart SME (Turchia) e Fiver Fest (Regno Unito).

Sono stati lanciati oltre 100 programmi supportati da partner di settore tra cui Alpha Bank, Akbank, Axerve, Banca Sella, BeeDigital, CEC Bank, the Co-Operative bank, Clickandcollection.com, Fiserv, Fruugo, iCard- myPOS, Israel Credit Cards, Jyske, Juni, National Bank of Greece, Tyl by NatWest, Nexi, Orderbird, Oma Savings Bank Plc, Payplug, Piraeus Bank, Shopify, SparNord, SwedbankViva Wallet, WorldLine, Yell e altri. Queste iniziative hanno contribuito a fornire a oltre due milioni di piccole imprese strumenti, competenze e risorse per adattarsi al nuovo contesto, commerciare online e soddisfare la domanda di pagamenti digitali da parte dei consumatori.

«Banca Sella è impegnata attivamente nel supportare il percorso digitale delle PMI, offrendo loro soluzioni smart ed efficienti che gli consentano di portare il business a un livello superiore grazie ai pagamenti digitali» dice Rosy Alaia, Head of Electronic Payment Systems di Banca Sella. «Durante la pandemia abbiamo assistito a un’importante transizione verso i pagamenti digitali ma ci sono ancora molte opportunità, per i piccoli esercenti italiani, di migliorare ulteriormente l’accettazione digitale, soddisfacendo le nuove tendenze dei consumatori e le aspettative riguardo modalità di pagamento intelligenti e alternative. Crediamo di poter raggiungere questo obiettivo anche grazie alla collaborazione con partner come Visa.»

«Per Worldline, conoscenza specifica dei clienti e partnership solide sono elementi chiave per offrire valore aggiunto ai nostri esercenti» afferma Roger Niederer, Chief Market Officer Merchant Services di Worldline. «Assieme a partner strategici come Visa possiamo ampliare e approfondire la portata dei pagamenti elettronici in mercati diversi e verticali, lavorare su soluzioni omnicanale orientate al futuro e contribuire ad aumentare il tasso di conversione delle vendite.»

Inizio positivo ma ancora tanto da fare

Nell’attuale contesto in cui molte economie in Europa hanno iniziato il 2021 con ulteriori restrizioni, Visa continua ad aggiungere nuovi partner dal proprio network affinché supportino le sue iniziative a sostegno dei piccoli esercenti con l'obiettivo di digitalizzare milioni di piccole imprese in questo periodo cruciale per la ripresa economica.