23 novembre 2020
Aggiornato 17:00
E-commerce

E-commerce: perché vendere i prodotti di nicchia?

Vendere online prodotti di nicchia rappresenta un'ottima strategia per distinguersi ed evitare la concorrenza spietata

E-commerce
E-commerce Pixabay

Vendere online prodotti di nicchia rappresenta un'ottima strategia per distinguersi ed evitare la concorrenza spietata. Riuscire ad identificare il mercato di nicchia e i suoi prodotti esclusivi consente di far risaltare il proprio negozio online e di fidelizzare i clienti. Ecco alcuni consigli pratici.

Cos'è il mercato di nicchia?

Per mercato di nicchia si intende una fascia di mercato caratterizzata da bisogni ed esigenze specifiche. Si tratta di un segmento che gode di una concorrenza minima, generalmente incapace di offrire una risposta appropriata alla domanda dei consumatori interessati. I prodotti venduti in questo settore si rivolgono ad una categoria di clientela precisa, infatti i consumatori del mercato di nicchia hanno delle esigenze e dei desideri specifici per quanto riguarda i prodotti che desiderano acquistare. Poiché tali consumatori rappresentano una porzione minore sul mercato, la maggior parte dei grandi fornitori tende a non soddisfare le loro esigenze. Ciò consente l'ingresso nel settore di nicchia alle aziende più piccole.

Come diventare popolari nella propria nicchia di mercato

Anche per quanto riguarda questo settore di mercato, il content è fondamentale. Pertanto, avere un blog o un profilo social dedicato al target di riferimento rappresenta una scelta strategica indispensabile per costruire fiducia e credibilità come venditore online.

Consigliato anche per ottenere visibilità su Google, l’account Instagram collegato al proprio negozio online, per esempio, dovrà possedere determinate caratteristiche; come un nome originale, facilmente realizzabile con i generatori di nomi online, una biografia Instagram chiara e appropriata al settore, nonché slogan coinvolgenti ed accattivanti.

Per puntare su un mercato di nicchia il proprio sito dovrà evitare di includere brand generalisti. Inoltre, poiché si andranno a proporre prodotti difficilmente reperibili, sarà necessario caricare immagini di ottima qualità. Per offrire un'immagine ottimale dei propri articoli di nicchia si potranno sfruttare alcuni strumenti gratuiti per capire come ridimensionare foto in modo semplice ed intuitivo.

Per vendere online un prodotto di nicchia, oltre a ridimensionare foto e offrire un'immagine del prodotto impeccabile, si potranno adottare anche tecniche di distribuzione alternative, come il direct to consumer, (D2C), oggi sfruttato con successo da grandi marchi italiani come il brand Velasca, o altri appartenenti al settore food, come Granarolo e Bindi.

Categorie Retail di Google, Dropshipping e Crowdfunding

Per meglio individuare i prodotti di nicchia più richiesti dagli utenti si potrà sfruttare Categorie Retail; strumento di Google che consente di individuare le esigenze dei consumatori.

Coloro che invece vendono articoli già promossi da altri e-commerce, potranno iniziare la propria attività di dropshipping e fare in modo che il proprio marchio si distingua dagli altri utilizzando descrizioni dettagliate, approfondite e ricche di parole chiave, (a tale scopo si potrà utilizzare KWfinder).

Infine, coloro che hanno un progetto valido ma che non possono accedere a finanziamenti bancari per avviarlo, potranno usufruire del Crowdfunding, così da ottenere il sostegno necessario per intraprendere il proprio progetto imprenditoriale.