23 agosto 2019
Aggiornato 07:00
Vendita online

Come funziona eBay e come fare per accumulare punti

eBay è il sito leader nelle vendite online tra privati e nelle aste online. In più, accumuli 1 punto ogni euro speso.

Come funziona eBay
Come funziona eBay Ufficio Stampa

Grazie a eBay annunci è possibile scoprire un vasto assortimento di prodotti sia nuovi che usati in grado di soddisfare le esigenze più diverse. Le offerte spaziano dal fai da te all'abbigliamento, passando per l'arredamento e la telefonia, senza dimenticare l'elettronica. Grazie a payback.it, per altro, per ogni euro speso si ha la possibilità di accumulare un punto. I punti saranno visibili entro 72 ore ed utilizzabili dopo la scadenza dei termini di reso, generalmente entro 40 giorni dall’acquisto.

Il funzionamento di eBay

Ma come funziona eBay? Il sito è nato in origine come piattaforma destinata alle aste online, anche se poi con il passare del tempo esso si è evoluto, fino a diventare un e-commerce a tutti gli effetti. Per usufruire dei servizi offerti è necessario registrarsi, inserendo il nome e il cognome, un numero di telefono, un indirizzo di posta elettronica e un indirizzo di Paypal che si riferisca a un conto attivo. Si può comprare dalle aziende o da privati, e in caso di controversie il sito mette a disposizione uno strumento ad hoc finalizzato alla loro risoluzione. Gli acquirenti hanno l'opportunità di fornire un feedback in riferimento a ogni acquisto che concludono: in questo modo è possibile valutare l'affidabilità dei venditori e aiutare gli altri compratori a scegliere dove e da chi fare acquisti.

Vendere su eBay

La vera sorpresa in cui si imbatte chi scopre per la prima volta come funziona eBay riguarda il fatto che su questa piattaforma è possibile anche mettere in vendita i propri prodotti: un'opportunità che viene concessa non solo alle aziende, che volendo possono avviare dei negozi online, ma anche agli utenti privati, a condizione che sia disponibile un conto Paypal attivo. Proprio per questo motivo viene operata la distinzione tra i venditori professionali e quelli non professionali.

I venditori professionali e i venditori non professionali

Rientrano nella categoria dei venditori professionali le aziende e coloro che possiedono una partita Iva: essi possono aprire a pagamento un negozio sul sito, dopo essersi informati su come funziona eBay in relazione alle commissioni che vengono applicate e alle tariffe che sono previste per le inserzioni. Per quel che riguarda i venditori non professionali, invece, si tratta semplicemente degli utenti privati, che nella maggior parte dei casi vengono oggetti di seconda mano. Il pagamento delle commissioni sulle vendite e delle inserzioni varia a seconda dei casi.

Cosa bisogna fare per vendere

Nel momento in cui ci si registra su eBay è necessario specificare se si ha intenzione di proporsi come venditori professionali o come venditori non professionali. In entrambi i casi è richiesta la redazione di inserzioni regolari, tenendo presente che ogni responsabilità è in capo ai venditori e non al sito: ciò vuol dire, per esempio, che la piattaforma può essere coinvolta dalle autorità per collaborare nell'ipotesi in cui vengano riscontrate delle eventuali infrazioni di copyright. Nel caso in cui si diventi dei grandi venditori ci si può trasformare in PowerSeller: si tratta di una categoria di grandi negozi, resi tali dai notevoli volumi di vendite che li caratterizzano.

Quale formato di vendita scegliere

Per vendere su eBay sono 4 i formati possibili tra cui scegliere: il contatto diretto, la proposta di acquisto, l'acquisto immediato e l'asta online. In quest'ultimo caso occorre proporre un prezzo di partenza: dopodiché l'oggetto viene lasciato in vendita per non più di dieci giorni, fino a quando sarà ceduto all'acquirente che avrà fatto l'offerta più alta. Nel caso della proposta di acquisto, invece, il prezzo viene proposto dal compratore al venditore, a differenza di quel che accade con la formula del contatto diretto.