5 dicembre 2019
Aggiornato 20:00
tech

Come la realtà aumentata sta cambiando il mercato immobiliare

La realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR) in particolare stanno diventando tecnologie sempre più popolari nel mercato

Come la realtà aumentata sta cambiando il mercato immobiliare
Come la realtà aumentata sta cambiando il mercato immobiliare Shutterstock

MILANO - L’industria immobiliare sta cambiando rapidamente. L’ha fatto prima con internet e con gli annunci online, ora lo sta facendo grazie alla realtà aumentata. Ne parliamo perchè questa è la settimana del «mobile» a Milano ed è bene sapere dove sta tirando il vento, anche in giro per il mondo. Internet rimane una delle risorse più popolari per gli acquirenti di case, con il 95% dei clienti che cerca mobili attraverso la rete.

Ma non solo. La realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR) in particolare stanno diventando tecnologie sempre più popolari nel mercato, in quanto consentono ai professionisti del settore immobiliare di offrire un'esperienza unica ad acquirenti che, spesso, si trovano anche dall’altra parte del mondo. Aiutando sia gli agenti che i clienti a risparmiare tempo e accelerando notevolmente il processo di acquisto, la tecnologia esploderà nei prossimi anni, come indicato da un recente rapporto Goldman Sachs. La ricerca prevede che il mercato immobiliare del VR e dell'AR raggiungerà almeno gli 80 miliardi di dollari entro il 2025.

La realtà aumentata potrebbe essere descritta in una varietà di modi complessi, ma Armand Valdez, un produttore video di Mashable, ha optato per la semplice interpretazione che AR «mira a rendere il mondo che già vedete molto più fresco». La spiegazione di Armand è semplicistica, ma vera; lo vediamo tutti quando sperimentiamo un'applicazione come Pokemon Go. Valdez chiarisce ulteriormente, affermando: «La realtà aumentata è quando l'informazione digitale si sovrappone al mondo fisico reale». All'interno del dispositivo AR, una telecamera rileva un'immagine di destinazione e calcola distanza e angolo dalla telecamera utilizzando i suoi sensori, quindi proietta le informazioni digitali che detiene sull'immagine del mondo reale, utilizzando le distanze e le dimensioni appropriate per fornire una prospettiva accurata. Con questa tecnologia una stanza vuota può essere facilmente riempita di oggetti o di mobili. Ed è per questa importante caratteristica che sta diventando decisiva nel mercato immobiliare.

Nel mondo immobiliare, i tradizionali materiali di stampa piatta, compresi i progetti, corrono il grave rischio di essere strumenti obsoleti del commercio. L'uso di modelli immobiliari fisici sarà sostituito da modelli di realtà aumentata. Grazie alla tecnologia aumentata, le imprese immobiliari possono avere un'immagine olografica di un modello 3D realistico di una proprietà che è, come un ologramma, completamente realistica e interattiva. Il cliente può potenzialmente modificare le caratteristiche della proprietà, giocando con il colore della vernice, mobili in scala e pezzi di design, trattando la replica digitale dei loro aspiranti nuovi scavi come il proprio parco giochi, virtualmente illimitato. Possono farlo anche da qualsiasi parte del mondo.

I tour digitali, attraverso l'uso di applicazioni di realtà aumentata o dispositivi di supporto, promettono di mettere il reale nella vendita di immobili, risparmiare tempo riducendo le opzioni di visualizzazione, cancellare i confini e le potenziali difficoltà che una vendita internazionale può imporre e molto altro ancora. La realtà aumentata può essere utilizzata anche per aiutare a ristrutturare una casa, mostrando diverse finiture di interior design nella stanza.

Anche se entrambi offrono un'esperienza intensamente potente, VR e AR sono abbastanza diversi, quando si tratta del loro nucleo. VR è completamente immersivo e può essere raggiunto semplicemente tramite l'uso di un auricolare. Una persona che utilizza VR viene trasportata in un altro mondo, sia che si tratti di una proprietà a Washington DC o Miami Beach. Con l'AR, le cose sono più diverse. AR può essere costruito come app per cellulari e tablet, o utilizzando dispositivi professionali come Microsoft HoloLens, il primo computer autonomo, olografico che permette agli utenti di impegnarsi con contenuti digitali e interagire con gli ologrammi all'interno del mondo fisico. Così, mentre VR può dipingere un quadro completamente diverso della nostra realtà attuale, AR può aggiungere e migliorarla. Aggiungendo qualcosa che è solo virtualmente lì AR offre un senso di significato, in quanto permette all'utente finale di interagire con gli oggetti, per uno scopo.