18 novembre 2019
Aggiornato 02:00
automotive

Da ex manager a imprenditore: «Un nuovo modo di vendere l'auto, aiutando i concessionari»

MiaCar aiuta il compratore privato a cercare la sua auto restando comodamente a casa. Nessun bisogno di visitare personalmente saloni e piazzali: tutte le auto in vendita sono nuove, in pronta consegna e vengono consegnate esclusivamente attraverso le Reti Ufficiali

Lorenzo Sistino
Lorenzo Sistino ANSA

TORINO - Lorenzo Sistino si definisce un «uomo dell’Automotive». Una carriera lunga la sua, ben 27 anni trascorsi in Fiat e poi in FCA, con ruoli di primo piano: Amministratore Delegato del Brand Fiat e Vice President Commercial Operation in Europa per tutti i brand del Gruppo, oltre a essere stato Presidente del Brand IVECO e della New Holland. «Dopo qualche anno di gavetta - ci racconta Lorenzo - ho avuto la fortuna di incontrare Marchionne con il quale ho fatto davvero un salto importante che mi ha permesso di acquisire delle competenze fondamentali nel mondo dell’Automotive». Dopo una (quasi) una vita passata a girare per il globo, Lorenzo si avvicina al mondo del digitale e dell’e-commerce di autovetture. «Da un’analisi fatta con l’aiuto dei miei soci abbiamo capito che mancava qualcosa nel processo di acquisto dei veicoli - continua Lorenzo -. L’utente aveva bisogno di trovare l’auto che desiderava nuova, in pronta consegna e al miglior prezzo possibile, senza dover aspettare mesi prima di riceverla. Ed è così che è nata MiaCar».

Dall’offline all’online
L’auto è l’acquisto più importante, dopo la casa. Secondo una ricerca di Google eseguita nel 2016, il 49% degli italiani avrebbe acquistato la macchina online se fosse stato possibile. «E questo perché l’utente è sempre più digitale, vuole risparmiare, trovare la macchina in pronta consegna e non ha voglia di girovagare come un matto tra i vari concessionari e trattare con il venditore». Soprattutto le donne. Il divario di informazioni tra chi acquista e chi compra, infatti, è spesso troppo vasto e porta l’acquirente a non fidarsi mai completamente di quanto detto dal venditore.

Come funziona MiaCar
«MiaCar aiuta il compratore privato a cercare la sua auto restando comodamente a casa. Nessun bisogno di visitare personalmente saloni e piazzali: tutte le auto in vendita sono nuove, in pronta consegna e vengono consegnate esclusivamente attraverso le Reti Ufficiali - mi dice Lorenzo -. Non abbiamo voluto escludere i concessionari in questo processo poiché rappresentano ancora una forte garanzia per l’acquirente. L’auto si può scegliere da casa, ma la consegna sarà fatta esclusivamente dal concessionario. Perché nessuno come il concessionario ha la preparazione e la professionalità necessaria per quella specifica vettura. Sulla nostra piattaforma si possono trovare solo auto nuove o Km0 che hanno un prezzo più basso di quello di mercato o auto molto difficili da trovare». Un modello di business che integra, quindi, l’offline con l’online: il concessionario accede a un canale di vendita aggiuntivo e inedito, e rende così più veloce la rotazione del parco nuovo. Le auto presenti su MiaCar non sono annunci, sono vetture vere in pronta consegna, con prezzi scontati dettagliati e senza sorprese. Se il cliente cambia idea e non intende procedere all’acquisto l’intero anticipo verrà restituito senza penali o costi accessori. In caso di conferma, il saldo (il prezzo indicato sul sito meno l’anticipo) sarà versato direttamente al concessionario prima della consegna vettura. In alternativa, il cliente potrà scegliere le vantaggiose condizioni di finanziamento riservate ai clienti MiaCar da un pool di partner specializzati che comprende i leader di mercato fra cui FCA Bank e Findomestic, sono condizioni dedicate, più vantaggiose di quanto non si trovi sul mercato.

Logo
Logo (MiaCar)

La forza nel team
La vera innovazione, in MiaCar, è l’integrazione tra la piattaforma online e il servizio offline che, soprattutto in questo mercato, rappresenta ancora una forte garanzia. «Dopo anni passati nel settore dell’Automotive ho capito quali sono le effettive esigenze del cliente - conclude Lorenzo -. MiaCar non sarebbe, tuttavia, nata senza il supporto e le competenze del mio team in cui ho voluto dei giovani emergenti che fossero capaci di affrontare le sfide del digitale. Da Fabio Sferruzzi co-fondatore del Talent Garden di Torino a Synesthesia, giudata da Francesco Ronchi, una software house in forte espansione specializzata in e-commerce e soluzioni digitali. Credo che oggi le aziende offline abbiano bisogno di realtà come la nostra che possa aiutarli ad affrontare al meglio la Digital Trasformation».