11 maggio 2021
Aggiornato 15:30
istruzione

Russ The Bus, la biblioteca mobile per far leggere i bambini

In Australia ha creato la biblioteca mobile per le scolaresche e avvicinare i bambini alla lettura. In Italia oltre l'84% degli adolescenti non legge neppure un libro

SYDNEY - Con le nuove tecnologie sempre a portata di mano, che siano videogiochi sullo smartphone o sul pc, è sempre più difficile avvicinare i bambini alla lettura, specie in una fascia d'età compresa tra i 6 e i 17 anni. Un vero peccato perchè, ricerche alla mano, chi legge da piccolo avrà più successo da grande e gli studi lo dimostrano.

La biblioteca mobile
In Australia, per avvicinare i bambini alla lettura, hanno pensato in grande, costruendo un autobus pieno di libri da leggere. Si chiama Russ The Bus, contiene circa 25 metri di scaffali e ben 750 libri che i bambini possono sfogliare magari seduti comodamente nei posti adibiti alla lettura. A rendere il tutto più giocoso e meno pesante l'arredamento e il design del bus pensato appositamente per i più piccoli con colori sgargianti e sedie innovative. L'autobus era già stato presentato lo scorso anno al Sydney Writers Festival, uno degli appuntamenti più importanti in Australia del panorama letterario e considerato il successo ottenuto nella passata edizione, sarà riproposto anche questo anno, durante l'evento in programma dal 16 al 22 maggio 2016.

Ideale per le scolaresche
Russ The Bus è stato progettato dai designer del gruppo Lava e può ospitare contemporaneamente fino a 20 bambini, spazio ideale - ad esempio - per accogliere una classe di piccoli studenti. Insomma, una vera e propria biblioteca mobile, pensata peraltro anche in chiave digitale, con uno spazio multimediale che sarà sicuramente apprezzato dalle nuove generazioni.

Oltre l'84% degli adolescenti italiani non legge neppure un libro
Un progetto sociale che, malgrado le componenti innovative, fa un po' marcia indietro rispetto a quello che è l'evolversi del nostro tempo. Presi dagli impegni e sempre attaccati al nostro smartphone, abbiamo smesso di leggere. Secondo gli ultimi dati Istat, in Italia, una persona su 5, ossia il 18,5% della popolazione, non svolge alcuna attività culturale. Cosa significa? Che nell'ultimo anno non ha letto neppure un libro o un giornale, non ha visto un museo, visitato una mostra nè un sito archeologico. Non è neppure andato a teatro o al cinema. Pensate che il 51,9% degli italiani nel 2015 non ha mai sfogliato un quotidiano nell'arco di una settimana mentre quasi 6 italiani su 10 non hanno letto nemmeno un libro. Dati allarmanti se si considera che sono proprio bambini e adolescenti a registrare il tasso peggiore. Bambini e giovani fino ai 19 anni con valori che passano dal 92 all'84,9% per coloro che hanno meno di 15 anni e che vanno dal 74,5% al 66% per la classe di età 15-17 e 18-19. Insomma, una vera e propria piaga. Chissà che non sia il caso di trasportare il Russ The Bus anche qui nel nostro Paese.