5 dicembre 2021
Aggiornato 15:00
Innovazione

Startup, Edison Pulse chiama i migliori talenti del Piemonte

L’annuncio dei 15 finalisti (5 per categoria: quattro selezionati dalla giuria e uno dal web) sarà dato il 31 maggio. Mentre i vincitori saranno proclamati nel mese di giugno durante l’Innovation Week di Edison

TORINO - Edison Pulse cerca in Piemonte le start up più innovative nei segmenti Internet of Things, Low Carbon City e Sharing Economy. Oggi, nella suggestiva cornice del Castello del Valentino di Torino, la presentazione del concorso, uno dei più prestigiosi in Italia, rivolto a giovani e start up.

Il premio Edison Pulse
Edison Pulse, giunto alla terza edizione, mette in palio complessivamente 195.000 euro e un’attività di incubazione per i progetti che risulteranno più all’avanguardia e con maggiori potenzialità di sviluppo nei tre ambiti. Le categorie sono: Internet of Things che raccoglie i progetti improntati al dialogo intelligente tra strumenti e oggetti di tutti i giorni; Low Carbon City per le proposte volte a migliorare la vivibilità delle città attraverso l’efficienza energetica, lo snellimento del trasporto urbano o il riutilizzo delle risorse; la Sharing Economy per le iniziative capaci di creare nuove piattaforme social (per esempio, Airbnb e Uber) o di sfruttare in modo originale quelle già esistenti, al fine di mettere in contatto le persone per condividere, scambiare o vendere beni e servizi generando benefici economici o sociali per la collettività. Le iscrizioni sono aperte fino al 20 aprile sul sito www.edisonpulse.it, dove è possibile scaricare il bando che per la prima volta si rivolge, oltre che alle start up di cui Torino è ricca, anche a team informali composti da almeno tre giovani tra i 18 e i 30 anni. «Lanciamo una sfida ai giovani e ai sognatori di questa regione – dichiara Andrea Prandi, direttore Relazioni Esterne e Comunicazione di Edison –. Il Piemonte sta dimostrando di avere molto da dire sull’innovazione e sulla ricerca, vorremmo che queste idee, queste intuizioni diventassero motore di sviluppo per il nostro territorio grazie a Edison Pulse. Nella passata edizione abbiamo premiato proprio una realtà sviluppata a Torino, Last Minute Sotto Casa, vi invitiamo a proporre nuove idee e modelli di imprenditorialità».

L’innovazione in Italia
La giornata di presentazione del premio, a cura di Edison ed EDF Fenice con il supporto del suo Energy Efficiency Campus, è stata l’occasione per una tavola rotonda sullo stato dell’innovazione in Italia, cui hanno partecipato il sindaco di Torino Piero Fassino, l’assessore all’Energia e all’Innovazione del Piemonte Giuseppina De Santis, il Pro-rettore del Politecnico Laura Montanaro, il presidente dell’incubatore del Politecnico I3P Marco Cantamessa, il direttore Fondazione Torino Smart City Donatella Mosso, il presidente nazionale dei giovani di Confindustria Marco Gay, oltre ai rappresentanti di Edison Alessandro Zunino (executive vicepresident Marketing, Sales & Energy Services), Andrea Prandi (executive vicepresident External Relation & Communication) e Marco Steardo, direttore sviluppo di EDF Fenice.

Le startup piemontesi
Nel pomeriggio la parola è andata ad alcune tra le più interessanti start up piemontesi, che hanno avuto cinque minuti a testa per presentare i propri progetti e che nell’occasione hanno approfittato per iscriversi a Edison Pulse. Sul podio si sono succedute CherryTrees, PonyZero, 3Doers, Sherlok Bike, Let Life, Beond, Midori, Safen, WaterView e BringMe (JoJob). Edison che fin dalle sue origini ha fatto della tutela ambientale una delle sue priorità, negli ultimi anni ha puntato in particolar modo sulla sostenibilità e i servizi di efficientamento energetico. La società energetica attraverso Edison Energy Solutions ed EDF Fenice, che è specializzata nell’efficienza energetica e nei servizi ambientali, supporta i clienti nella razionalizzazione delle risorse energetiche, offrendo soluzioni personalizzate di ottimizzazione dei consumi e benefici economici in bolletta. Con Edison Pulse, la società energetica di Foro Buonaparte si impegna a premiare la creatività e l’imprenditorialità degli innovatori italiani, e a sostenere soprattutto quei progetti che rispecchiano la filosofia di Edison ponendo in primo piano la centralità dei clienti. Il concorso, che è partito il 13 gennaio scorso con l’apertura delle iscrizioni, riserva un grande spazio al ruolo della rete. La community che gravita sul sito ha la possibilità di consultare i progetti e di votare per quello preferito. Le tre idee che riceveranno più voti saranno posizionate in primo piano nella home page e accederanno direttamente alla finale, superando di diritto la preselezione della giuria. L’annuncio dei 15 finalisti (5 per categoria: quattro selezionati dalla giuria e uno dal web) sarà dato il 31 maggio. Mentre i vincitori saranno proclamati nel mese di giugno durante l’Innovation Week di Edison. Oltre al premio in denaro, i progetti vincitori verranno seguiti presso un incubatore per ottimizzare il business model, avranno la possibilità di usufruire di uno spazio di co-working a Milano e di una campagna di comunicazione a cura di Edison per dare visibilità ai progetti. Nelle prossime settimane Edison presenterà il concorso nelle città di Bologna, Roma, Napoli e Palermo alimentando il dibattito sui temi dell’innovazione e dello sviluppo.