20 aprile 2021
Aggiornato 19:30
Sono già 300 le aziende che usano la versione beta

Facebook «at work», la versione business del social network

Il social network per l’ufficio per ora è solo su invito. Nel 2016 sarà aperto a tutti: per i servizi premium, come quelli di analisi e di assistenza cliente, si pagheranno alcuni dollari al mese.

NEW YORK - Si chiama Facebook at Work ed è la versione business del social network fondato da Mark Zuckerberg. Il nuovo formato, che si affiancherà a quello già esistente, dovrebbe essere lanciato nei prossimi mesi, dopo un anno di test. Come riporta il New York Times, il nuovo servizio è sostanzialmente uguale alla versione di Facebook usata in tutto il mondo, con un «feed» con le notizie, la possibilità di cliccare «mi piace» e la funzione per chattare. «Direi che il 95% di quello che abbiamo sviluppato per Facebook sarà adattato anche per Facebook at Work», ha detto Julien Codorniou, responsabile delle partnership per piattaforme globali di Facebook.

Caratteristiche esclusive
Una differenza sarà che gli utenti di Facebook at Work avranno un profilo diverso da quello usato per Facebook. Inoltre, come ha spiegato Codorniou, la versione business del social network avrà caratteristiche esclusive, per esempio nuovi strumenti per la sicurezza.
La versione beta del sito, ad accesso gratuito, per il momento è «invite-only», solo su invito, per le aziende. Il servizio definitivo sarà aperto a tutte le aziende e Facebook prevede di fare pagare «alcuni dollari al mese per utente» per i servizi premium, come quelli di analisi e di assistenza clienti.

300 le aziende che usano la versione beta
Secondo la società di ricerca Idc, il mercato dei servizi per la ricerca di lavoro online, che vede protagoniste società come LinkedIn e Monster Worldwide, vale circa 6 miliardi di dollari all'anno. Oltre 300 aziende, tra cui Heineken e Royal Bank of Scotland, utilizzano la versione beta di Facebook at Work e presto comincerà a usarla anche Club Mediterranee.