31 marzo 2020
Aggiornato 09:30
Gli USA avvertono l'Europa

No alla «politicizzazione» dell'indagine antitrust su Google

In quello che è stata giudicata una rara dichiarazione pubblica sulle vicende regolatorie del gruppo californiano in Europa, la missione Usa in Europa ha espresso «preoccupazione» per la bozza di risoluzione del Parlamento europeo che preme per una separazione del motore di ricerca di Google da altri servizi commerciali.

NEW YORK - Gli Stati Uniti mettono in guardia i legislatori dell'Unione europea contro la «politicizzazione» dell'indagine antitrust su Google.
In quello che è stata giudicata una rara dichiarazione pubblica sulle vicende regolatorie del gruppo californiano in Europa, la missione Usa in Europa ha espresso «preoccupazione» per la bozza di risoluzione del Parlamento europeo che preme per una separazione del motore di ricerca di Google da altri servizi commerciali.

NO AL BREAK-UP - «E' importante che il processo per l'identificazione di danni competitivi e rimedi possibili sia basato su fatti oggettivi e imparziali e non sia politicizzato», sostengono i funzionari statunitensi in vista del voto atteso per giovedì. Il Financial Times scrive che l'intervento di Washington arriva mentre Günther Oettinger, il commissario digitale all'UE noto per essere fortemente critico di Google, ha iniziato a prendere le distanze da misure radicali per mettere un freno al dominio di mercato di Google come appunto il suo break-up.
Se Google non commenta, in una lettera all'FT il numero uno di CCIA, l'associazione tecnologica Usa che rappresenta Google e altri suoi rivali, spiega che la politicizzazione del caso è «profondamente preoccupante».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal