27 novembre 2020
Aggiornato 01:00
Difesa

Mosca testa satelliti militari capaci di cambiare orbita

La Russia sta testando satelliti militari con capacità di cambio di orbita, in grado di dispiegarsi rapidamente «come uno sciame» stellare e svolgere compiti prestabiliti.

MOSCA - La Russia sta testando satelliti militari con capacità di cambio di orbita, in grado di dispiegarsi rapidamente «come uno sciame» stellare e svolgere compiti prestabiliti. Le fonti relative a queste informazioni sono diverse.

La conferma in merito agli studi in corso viene dalla Fondazione di ricerca avanzata russa, che sta lavorando allo sviluppo e dispiegamento rapido di piccoli satelliti per uso militare, secondo il vice direttore generale del fondo Vitaly Davydov. «Lo studio delle possibilità e modi di implementare rapidamente uno sciame di piccoli e possibilmente economici apparati spaziali è effettivamente in corso» ha detto Davydov. Pur sottolineando che organizzarne anche il «ritiro in orbita e organizzare la loro distruzione o soppressione, non sarà facile».

SATELLITI GIÀ TESTATI - Secondo l'esperto britannico Robert Christy già alcuni satelliti sarebbero stati testati: «Cosmo-2499» - con capacità di cambio di orbita - sarebbe stato lanciato dalla base di Pleseck il 23 maggio insieme con satelliti di comunicazione militare Cosmo 2496, 2497 e 2498. Sempre secondo Christy non è stata confermata la presenza del quarto satellite.

L'esperto ha anche detto che in precedenza Mosca aveva lanciato un satellite simile, Cosmo 2491, con altri tre satelliti. Il comando strategico degli Stati Uniti aveva inizialmente individuato il corpo spaziale come detriti, fino a che la Russia non ha comunicato all'ONU la presenza del quarto satellite. Christy ha descritto Cosmo 2491 come un piccolo satellite in missione militare.