16 ottobre 2021
Aggiornato 11:30
Nonostante il successo planetario del nuovo iPhone, la Apple non naviga in acque tranquille

Apple: i timori per la salute di Steve Jobs agitano i mercati

Gli analisti temono una ricaduta per l'amministratore delegato, in passato operato per un cancro al pancreas

Nonostante il successo planetario del nuovo iPhone, la Apple non naviga in acque tranquille. A Wall Steet negli ultimi giorni il titolo ha registrato forti cali, e anche oggi perde circa il 3 per cento. Ad agitare gli animi è la salute dell'amministratore delegato della società Steve Jobs, i cui destini sono considerati strettamente legati a quelli dell'azienda. Jobs quattro anni fa fu operato di cancro al pancreas e si teme che ora abbia una ricaduta.

Nelle sue ultime apparizioni pubbliche, tra cui proprio la presentazione del nuovo iPhone, è apparso visibilmente dimagrito. Jobs avrebbe assicurato di avere superato la malattia dicendo di avere solo problemi nutrizionali che gli provocano perdite di peso. Ma due giorni fa, in occasione della presentazione del piano trimestrale, gli analisti si sono dichiarati preoccupati e il direttore finanziario di Apple Peter Oppenheimer si è limitato a dire che Jobs non intende lasciare la società e che la salute è un fatto privato. Secondo voci di stampa alla Apple si starebbe già studiando un piano per la successione.