21 agosto 2019
Aggiornato 00:30
Portaerei e la sua flotta si spostano verso l'Ovest del Pacifico

Navi Usa verso penisola coreana, il messaggio di Trump a Pyongyang

Poco dopo l'attacco aereo in Siria, gli Stati Uniti hanno deciso di inviare un risoluto messaggio alla Corea del Nord, dando ordine a una portaerei e alla sua flotta di fare rotta verso la penisola coreana

ROMA - Poco dopo l'attacco aereo in Siria, gli Stati Uniti hanno deciso di inviare un risoluto messaggio alla Corea del Nord, dando ordine a una portaerei e alla sua flotta di fare rotta verso la penisola coreana. «Il comando americano nel Pacifico ha ordinato al gruppo aeronavale dispiegato attorno alla portaerei USS Carl Vinson di restare a disposizione e presente nell'Ovest del Pacifico, una misura di precauzione», ha dichiarato un portavoce.

Minaccia numero uno Corea del Nord
L'ufficiale ha precisato che «la minaccia numero uno nella regione resta la Corea del Nord, in ragione del suo programma missilistico irresponsabile, destabilizzante e imprudente e della sua ricerca di armi nucleari».

La flotta
Oltre alla portaerei Carl Vinson, la flotta è composta dalla classe delle portaerei Nimitz, dalla sua squadriglia aerea, due caccia lanciamissili e un incrociatore lanciamissili. Intanto il rappresentante speciale della Cina per la penisola coreana, il diplomatico Wu Dawei, è giunto a Seoul per colloqui sulla minaccia nucleare nordcoreana.