22 febbraio 2020
Aggiornato 16:30
Politica francese

Manuel Valls vuole «rifondare l'Europa»

Il candidato di sinistra alle presidenziali francesi ha presentato il suo programma: un progetto tutto centrato sull'Unione europea, che deve essere «ricentrata sulle sue missioni pur senza invadere il terreno degli Stati sovrani»

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/01/20170103_video_15242799.mp4

ROMA - Anche per la sinistra francese si avvicina il momento delle primarie per il candidato all'Eliseo: si terranno in due turni dal 22 gennaio. E il candidato favorito dai sondaggi, l'ex premier Manuel Valls, ha presentato il suo programma alla Maison de la Chimie. Un progetto tutto centrato su quella che Valls chiama la "rifondazione dell'Europa".

Rifondare l'Europa
"Ho visto nei miei incontri da primo ministro la crisi di senso del progetto europeo. Per questo proporrò una conferenza di rifondazione per ricentrare l'Europa sulle sue missioni, pur senza invadere il terreno degli Stati sovrani" ha detto. Fra le altre cose, Valls propone un salario minimo europeo e una forchetta per le imposte da applicare nell'Unione. Le sue priorità interne sono difesa e sicurezza, come a dire che anche a sinistra si lavora per rubare argomenti alla campagna elettorale dell'estrema destra. L'ex premier promette però anche un aumento degli stipendi degli insegnanti e del budget della ricerca.

Turchia fuori dall'Ue
Una notazione a parte l'ha poi dedicata alla Turchia: paese amico e alleato, ha specificato, a cui però bisogna dire la verità: "la Turchia non può aspettarsi di entrare nell'Unione europea». Sono in sette a presentarsi alle primarie della sinistra. Ma se Valls vincerà, dovrà vedersela con almeno due candidati all'Eliseo più popolari di lui: il prescelto dai neogollisti, Francois Fillon, che ha sbaragliato gli avversari, e la leader dell'estrema destra del Front National, Marine Le Pen. Proprio Le Pen ha proclamato che i sei milioni di euro che finanziano la sua campagna vengono dalle donazioni dei militanti del Fronte. In una intervista televisiva, ha ribadito di volere il ritorno delle frontiere in Francia, insomma basta Schengen; ma anche la creazione di una moneta francese a fianco dell'euro moneta comune. Non solo; ha poi auspicato la creazione di relazioni strategiche con la Russia nel quadro della lotta contro lo Stato islamico.