29 settembre 2020
Aggiornato 22:30
La capitale belga torna a vivere

Attacchi Bruxelles, rete dei trasporti riparte parzialmente

Apertura di parte delle stazioni della metropolitana. Resterà invece chiuso fino a giovedì l'aeroporto di Zaventem. Le scuole sono state riaperte, nel day after la capitale europea resta in allerta, perchè non è semplice archiviare una giornata di terrore e guerra.

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/03/20160323_video_09543685.mp4

BRUXELLES - Bruxelles cerca di tornare a vivere, nonostante la paura. All'indomani del suo 11 settembre, con le esplosioni all'Aeroporto di Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maelbeek con decine di morti e centinaia di feriti, la capitale dell'Europa riapre alcune delle sue reti di trasporto anche se con un'attenzione particolarmente alta sul fronte della sicurezza.
La rete della metropolitana e dei trasporti ferrati urbani sono state parzialmente rimesse in servizio. Resteranno chiuse una serie di stazioni dell'asse est-ovest tra «Parc» e «Maelbeek», la fermata dove ci sono stati 20 morti.
Resterà invece chiuso fino a giovedì l'aeroporto di Zaventem.
Le scuole sono state riaperte, nel day after la capitale europea resta in allerta, perchè non è semplice archiviare una giornata di terrore e guerra.

(immagini AFP)