28 settembre 2022
Aggiornato 01:30
Bielorussia

I migranti dalla Bielorussia un aiuto per la Russia?

Uno dei canali Telegram collegati all'opposizione bielorussa avrebbe pubblicato la foto di un documento ufficiale bielorusso

Il Presidente bielorusso, Alexander Lukashenko
Il Presidente bielorusso, Alexander Lukashenko Foto: Ufficio Stampa

Uno dei canali Telegram collegati all'opposizione bielorussa avrebbe pubblicato la foto di un documento ufficiale bielorusso in cui si affermava che tutti gli uomini stranieri sarebbero stati arruolati nell'esercito bielorusso. In base a questo documento dal 10 marzo 2022, tutti gli uomini stranieri che soggiornano nel distretto di Grodno in Bielorussia vengono arruolati nell'esercito.

Gli elenchi dei migranti rimasti nel distretto di Grodno in Bielorussia (per lo più siriani, iracheni, curdi, afgani) saranno forniti alle autorità locali e, in base a ciò, i migranti saranno incorporati nell'unità militare competente (il documento si riferisce ai migranti che soggiornano in campi profughi nel distretto di Grodno).

I migranti arruolati nell'esercito sarebbero probabilmente inviati (senza un precedente addestramento) in prima linea in Ucraina, inclusa Kiev. Questo sarebbe il modo in cui Lukashenko realizzerebbe il piano di Putin di sostenere l'esercito russo e allo stesso tempo mascherare la partecipazione bielorussa alla guerra.

Secondo questo documento le agenzie di viaggio e le compagnie aeree bielorusse starebbero già promuovendo pubblicità per i viaggi in Bielorussia, prendendo di mira i cittadini del Medio Oriente e dell'Africa per attirarli nel paese e reclutarli successivamente per l'esercito bielorusso. Qualsiasi tipo di resistenza sarebbe poi contenuta da unità subordinate al Ministero dell'Interno.

Già pubblicato dal WSJ «La Russia recluta siriani per i combattimenti urbani in Ucraina, affermano i funzionari statunitensi"

Il documento bielorusso è disponibile all'indirizzo: t.me/bor_by/5422