22 novembre 2019
Aggiornato 12:00
Politiche europee

Composizione e portafogli della nuova Commissione europea

Commissari designati dovranno essere confermati dalle audizioni individuali e dal voto di fiducia del Parlamento europeo a tutto il nuovo Esecutivo comunitario

Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea
Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea ANSA

BRUXELLES - La presidente eletta della prossima Commissione europea, Ursula von der Leyen (Germania), ha annunciato alla stampa, oggi a Bruxelles, la composizione della sua squadra con le attribuzioni dei portafogli ai 26 commissari designati, che dovranno essere confermati successivamente dalle audizioni individuali e poi dal voto di fiducia del Parlamento europeo a tutto il nuovo Esecutivo comunitario.

Ecco, in ordine alfabetico, la lista dei commissari con i portafogli loro assegnati:

  • Helena Dalli (Malta) all'Uguagliaza;
  • Valdis Dombrovskis (Lettonia), vicepresidente esecutivo all'Economia, responsabile anche per i Servizi finanziari;
  • Elisa Ferreira (Portogallo) alla Coesione e Riforme;
  • Mariya Gabriel (Bulgaria) all'Innovazione e Giovani;
  • Paolo Gentiloni (Italia) all'Economia;
  • Sylvie Goulard (Francia) al Mercato interno, con competenze anche per la Politica industriale, il Mercato digitale e l'Industria della Difesa e dello Spazio;
  • Johannes Hahn (Austria) al Bilancio e Amministrazione;
  • Phil Hogan (Irlanda) al Commercio;
  • Ylva Johansson (Svezia) agli Affari interni;
  • Vera Jourová (Republica ceca) vicepresidente per i Valori e la Trasparenza;
  • Stella Kyriakides (Cipro) alla Salute;
  • Janez Lenarcic (Slovenia) Gestione delle crisi;
  • Rovana Plumb (Romania) ai Trasporti;
  • Didier Reynders (Belgio) alla Giustizia;
  • Margaritis Schinas (Grecia) alla Protezione della «Way of Life» europea e Immigrazione;
  • Nicolas Schmit (Lussemburgo) all'Occupazione;
  • Maro? ?efcovic (Slovacchia) vicepresidente alle Relazioni interistituzionali;
  • Kadri Simson (Estonia) all'Energia;
  • Virginijus Sinkevicius (Lituania) all'Ambiente e Oceani;
  • Dubravka Suica (Croazia) vicepresidente alla Democrazia e Demografia;
  • Frans Timmermans (Olanda) vicepresidente esecutivo per il «Green New Deal» e il Clima;
  • László Trócsányi (Ungheria) al Vicinato e Allargamento;
  • Jutta Urpilainen (Finlandia) al Partenariato internazionale;
  • Margrethe Vestager (Danimarca) vicepresidente esecutiva all'Europa dell'età digitale e commissaria alla Concorrenza;
  • Janusz Wojciechowski (Polonia) all'Agricoltura;

Josep Borrell Fontenelles (Spagna), è infine l'Alto Rappresentante per la Politica estera e di Sicurezza comune dell'Ue (già nominato dal Consiglio europeo il 5 agosto scorso), con l'accordo della presidente eletta.