Crisi coreana

Dopo la minaccia Kim passa all'attacco coi missili: Corea del nord stato nucleare pronto a colpire gli Usa

Kim Jong-Un: siamo uno Stato nucleare. Trump: ce ne occuperemo

PYONGYAG - Fa paura il nuovo test missilistico della Corea del Nord. Pyongyang ha annunciato di aver effettuato con successo la prova di un nuovo missile intercontinentale Hwasong-15, capace in teoria di raggiungere "tutto il continente americano». Il missile, dopo aver volato per circa mille km è caduto poco al largo delle coste giapponesi, suscitando grandi preoccupazioni nella popolazione nipponica e nell'intera comunità occidentale. Il leader nordcroeano, Kim Jong-Un, ha definito il lancio un grande successo. "Il Paese ha raggiunto un obiettivo storico - ha riferito la presentatrice televisiva Ri Chun-Hee - completare la forza nucleare dello Stato".

Durissima reazione di trump
Immediata e furibonda la reazione degli Stati Uniti. Il presidente americano Donald Trump, informato dell'accaduto, ha raccolto senza indugi il guanto di sfida lanciatogli da Kim Jong-Un. "Ce ne occuperemo - ha detto - il generale Mattis è qui con noi abbiamo discusso a lungo sull'accaduto. La situazione è nelle nostre mani». "Il punto cruciale - ha detto dal canto suo il Segretario americano alla Difesa, Mattis - è il continuo sforzo dei nordcoreani di costruire una minaccia globale, con i missili balistici, che mette in pericolo la pace mondiale e certamente quella degli Stati Uniti".

Le mosse di Abe
Intanto, in risposta al nuovo lancio, la Corea del Sud ha iniziato una serie di esercitazioni militari con lanci di missili dalle proprie unità navali, mentre il premier giapponese, Shinzo Abe ha condannato duramente il test di Pyongyang, sottolineando di aver chiesto una riunione d'emergenza al Consiglio di sicurezza dell'Onu. Il missile, a detta di Pyongyang, ha raggiunto un'altitudine di 4.475 metri prima di inabissarsi a 950 chilometri dal punto di lancio. Secondo un esperto, la sua traiettoria a campana suggerisce che avesse in realtà una gittata di 13mila chilometri, vale a dire la più lunga mai raggiunta da un missile testato dalla Corea del Nord.