24 agosto 2019
Aggiornato 04:30
Terrorismo

Attacco a Barcellona, due italiani tra le vittime

Sale a due il bilancio delle vittime italiane nell'attacco a Barcellona: un 35enne di Legnano, padre di due figli, e un 22enne di Bassano del Grappa, a Barcellona con la fidanzata

BARCELLONA - Sale a due il bilancio delle vittime italiane nell'attacco a Barcellona. Bruno Gullotta, 35 anni, di Legnanoera sulla Rambla in compagnia della moglie e dei due figli, di 3 anni e pochi mesi. Il ragazzo, esperto di informatica, sarebbe stato falciato dal furgone. Ha perso la vita nell'attentato anche anche Luca Russo, 22 anni, di Bassano del Grappa, laureato in Ingegneria a Padova. Si trovava nel capoluogo catalano con la fidanzata, che sarebbe ferita. «Aiutatemi a riportarlo a casa. Vi prego», aveva scritto su facebook la sorella di Luca, Chiara. Tre italiani almeno tra i feriti. «All'ambasciata italiana in Spagna risulta finora che tre connazionali sono rimasti feriti nell'attentato a Barcellona», ha detto a Radio Rai 1 l'ambasciatore a Madrid Stefano Sannino.

Bruno morto per salvare i figlioletti
Bruno Gulotta sulle Ramblas sarebbe morto per salvare i due figli. L'uomo ha appena fatto in tempo a metterli in salvo prima di essere barbaramente falciato dal veicolo. Lo detto il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l’accaduto: «Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all’improvviso. Tutti d’istinto si sono chinati, come a proteggersi». Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto.

26 francesi feriti
Ventisei cittadini francesi risultano tra i feriti, oltre cento, dell'attacco terroristico di ieri pomeriggio a Barcellona. Lo ha indicato il ministero degli Esteri di Parigi, che ha chiarito che undici di loro sono in gravi condizioni. Oggi il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, visiterà Barcellona.

Tre tedeschi e un belga tra le vittime
La polizia di Barcellona ha confermato che ci sono tre cittadini tedeschi e uno belga tra le tredici vittime accertate per l'attacco terroristico di ieri pomeriggio sulle Ramblas. Lo riferiscono gli organi di informazione spagnoli. Secondo il quotidiano El Mundo, sono già stati effettuati gli esami autoptici sui corpi delle tredici persone finora decedute. Sono stati prelevati anche campioni di dna e presto saranno effettuati gli esami delle arcate dentarie.