19 giugno 2021
Aggiornato 06:00
Attacco a Parigi

Parigi, uomo cerca di investire folla fuori dalla moschea

Un uomo ha cercato di investire un gruppo di musulmani con il suo fuoristrada, fuori dalla moschea. È di origini armene. Tanta paura ma nessun ferito

PARIGI – Un uomo di origine armene, secondo quanto dichiarato dai quotidiani locali, avrebbe cercato di investire una piccola folla che si trovava davanti alla moschea. È accaduto nella zona periferica di Creteil, a sud-est di Parigi, poco lontano dall’aeroporto di Orly. Per farlo, avrebbe utilizzato il suo fuoristrada. Per fortuna, però, nessuno è rimasto ferito. Il suo movente? La vendetta. «Volevo vendicare il Bataclan e gli Champs Elysées».

La corsa all’uomo
Da quanto emerge dalle dichiarazioni della Prefettura di polizia di Parigi l’uomo, dopo aver tentato di investire la folla davanti alla moschea – ma senza alcun successo – avrebbe cercato di fuggire. Per fortuna, poco dopo è stato ritrovato nella sua abitazione e prontamente arrestato. L’uomo non era né sotto l’effetto dell’alcol né sotto quello della droga. Si ritiene, quindi, che fosse decisamente lucido quando ha scelto di aggredire le persone che aveva di fronte.

Sete di vendetta
Il quotidiano Le Parisien ci offre qualche dettaglio in più circa l’accaduto. Per esempio, ci fa sapere che l’intenzione dell’uomo sarebbe stata guidata dalla sua sete di vendetta. In particolare, sembra che volesse vendicarsi degli attacchi che ci sono stati di recente agli Champs-Elysées. Va però sottolineato che questa informazione – per ora – non ha trovato riscontro dalle affermazioni rilasciate dalle autorità competenti.

  • Sapevi che…?
  • L’avenue degli Champs-Elysées è uno dei viali più celebri d’Europa. Si tratta di una strada particolarmente lunga in cui molta gente passa il proprio tempo libero a passeggiare. Il viale si divide in due parti: la prima è vicina alla place de la Concorde, in cui si trovano da giardini che ospitano quattro ristoranti (Ledoyen, Laurent, Gabriel, Elysées-Lenôtre) e due teatri (Marigny e Rond-Point). Mentre la seconda mostra un‘enorme sfilata di palazzi, ristoranti e negozi di altissimo livello.

L’attacco in serata
Il tentativo di attacco è avvenuto nella giornata di ieri, alle ore 18.30. Inizialmente, l’uomo armato del suo fuoristrada, avrebbe cercato di butter giù le protezioni (piloncini e catene) che erano state poste di fronte all’ingresso della moschea di rue Jean Gabin. Non appena si sarebbe trovato di fronte un gruppo di musulmani avrebbe cercato di investirli. Per fortuna, però, il suo suv era abbastanza grande da non riuscire a farlo, inoltre i piloncini non sono stati totalmente abbattuti, motivo per cui l’uomo non è riuscito nel suo intento.

Il ritorno a casa
Una volta resosi conto del fatto che non sarebbe mai riuscito a fare ciò che meditava da tempo, l’uomo ha sgommato velocemente, è ripartito ed è corso verso la sua abitazione. Ma scappare è servito a poco, considerando che la polizia è riuscito a trovarlo poco dopo. L’uomo, d’altro canto, pare non aver opposto alcuna resistenza.