23 giugno 2017
Aggiornato 14:00
Oggi e domani la due giorni in Florida tra i due leader

Vertice Trump-Xi: commercio, Corea del Nord ed economia le priorità

Oggi e domani in Florida, nella tenuta del presidente Trump a Mar-a-Lago, si terrà l'atteso summit con il presidente cinese Xi Jinping. In cui si discuterà di commercio, economica e Corea del Nord

Il presidente Usa Donald Trump e il suo omologo cinese Xi Jinping.
Il presidente Usa Donald Trump e il suo omologo cinese Xi Jinping. (JIM LO SCALZO/FILIP SINGER)

NEW YORK - Da tempo il presidente americano Donald Trump ripete che la sua tenuta di Mar-a-Lago è il luogo perfetto per ospitare i leader stranieri in visita negli Stati Uniti. Ma c'è voluto tempo per convincere il presidente cinese, Xi Jinping, a dare il suo benestare all'incontro che inizierà oggi in Florida. Si tratta del primo vero faccia a faccia tra gli Stati Uniti e la Cina da quando Donald Trump è alla Casa Bianca. Un momento fondamentale: i due dovranno cercare di rompere il ghiaccio e capire da che parte andrà veramente la politica dei due Paesi che produco oltre il 40% del Pil mondiale, soprattutto dopo le ripetute accuse di Trump nei confronti di Pechino, sia sul commercio che sulla questione della Corea del Nord.

Scambi e tariffe
Si partirà proprio dagli scambi e dalle tariffe, per evitare di arrivare a una guerra commerciale tra le prime due economie del mondo. E allo stesso tempo, come ha preannunciato Trump, la Corea del Nord sarà un punto centrale. La scorsa settimana dopo l'ennesimo test nucleare di Pyongyang, il presidente americano ha detto di essere pronto ad agire da solo, anche senza il sostegno della Cina. Ieri, un nuovo lancio di missile nordcoreano a medio raggio nel Mar del Giappone. segue)

Il programma
Xi e sua moglie Peng Liyuan arriveranno a Mar-a-Lago stasera per una cena con il presidente Usa e la moglie Melania. Venerdì invece sono previsti una serie di incontri: l'intera visita durerà meno di 24 ore. Per molti osservatori americani è molto improbabile che Trump e Xi riescano ad arrivare ad accordi concreti: si tratta di un momento per conoscersi. Non ci sarà una conferenza stampa ufficiale, ma i due presidenti potrebbero mostrarsi o parlare alla stampa. Inoltre a differenza dell'incontro con il primo ministro giapponese Shinzo Abe, in cui i due avevano giocato a golf, con Xi non è previsto alcun memento di intrattenimento.

Cosa vuole Xi
Il presidente cinese, dopo cinque anni, sta cercando di mantenere una forte leadership nel Paese e all'interno del partito comunista. Di sicuro non vuole lo scontro diretto con Trump. Per questo motivo farà di tutto per evitare qualsiasi tensione dal punto di vista commerciale (anche se Trump potrebbe mantenere la linea dura) e sulla Corea del Nord. Ma soprattutto non vuole tornare a casa dando l'idea di essere stato umiliato o sopraffatto da Trump.

Cosa vuole Trump
Trump ha le sue ragioni per voler portare a casa un incontro positivo. Sta infatti vivendo un momento molto difficile, visto che i primi tentativi di applicare la sua agenda (riforma della sanità e muslim ban) sono miseramente falliti. E allora dopo aver più volte attaccato Xi sulle questioni commerciali, con diversi tweet, il presidente Usa potrebbe cercare di ammorbidire le sue posizioni. O quanto meno aprire un dialogo. Non farà la stessa cosa sulla Corea del Nord. Trump chiederà a Xi di fare di più, di iniziare un dialogo con il suo alleato Pyongyang.

Manipolazione monetaria
Sul tavolo dell'incontro c'è anche la questione della manipolazione monetaria: Trump più volte ha ripetuto che avrebbe inserito Pechino nella lista dei Paesi che manipolano la loro valuta, ma non l'ha fatto. Infine il presidente Usa ha già ridimensionato il suo commento su Taiwan, quando aveva aperto alla possibilità di scardinare la politica di una sola Cina. Non è comunque chiaro quale sarà l'approccio che Trump adotterà. E questo - dicono diversi media - potrebbe aiutarlo a spiazzare Xi.