27 maggio 2020
Aggiornato 18:30
E' avvenuto a bordo di un volo Delta da Londra a New York

Cacciato dall'aereo perchè parla arabo, la protesta della star di YouTube

Adam Saleh, noto youtuber di origini yemenite, è stato fatto scendere da un volo diretto da Londra a New York perché parlava arabo, a seguito delle proteste dei passeggeri

LONDRA - Cacciato dall'aereo perché parlava arabo. E' successo all'aeroporto di Londra alla star americana di Youtube Adam Saleh che, di ritorno da un tour mondiale, è stato fatto scendere da un velivolo della Delta Airlines mentre conversava al telefono con la madre dopo che i passeggeri si sono lamentati della sua presenza a bordo.

Un youtuber famoso, di origini yemenite
Ventitreenne statunitense di origini yemenite, Adam Saleh è notissimo come autore di video su Instagram e YouTube, dove ha più di due milioni di iscritti al suo canale. E' stato lui a raccontare l'accaduto in un video postato sui social, in cui esprime il proprio sdegno per la vicenda. «E' inverosimile che soltanto perché parliamo una lingua diversa mi abbiano cacciato dall'aereo», sostiene Saleh. La notizia - secondo quanto riporta il New York Times - è rapidamente circolata sul web suscitando indignazione ma anche scetticismo in quanto lo Youtuber è solito postare scherzi e bufale per rappresentare gli stereotipi sui musulmani.

We got kicked out of a @Delta airplane because I spoke Arabic to my mom on the phone and with my friend slim... WTFFFFFFFF please spread pic.twitter.com/P5dQCE0qos

— Adam Saleh (@omgAdamSaleh) 21 dicembre 2016

Le proteste dei passeggeri
Il giovane si trovava a bordo dell'aereo con un amico, in procinto di raggiungere New York, quando, secondo il suo racconto, una donna si sarebbe girata verso di lui esclamando: «Oh mio Dio, bisogna parlare inglese, mi sento molto a disagio», dopo averlo sentito parlare in arabo al telefono con la madre e poi con il suo compagno di viaggio.  Quindi, anche altri passeggeri si sarebbero aggiunti alla protesta.

Fobia post-Berlino
La signora si sarebbe dunque lamentata con il comandante, a cui la signora avrebbe detto: «È successo qualcosa in Germania, se non scendono loro scendo io». A quel punto il comandante avrebbe chiesto a Saleh e al suo amico di seguirli fuori per affrontare la questione, ed è allora che il giovane ha cominciato a registrare una diretta video di ciò che accadeva, condivisa su Twitter con i suoi seguaci. «Abbiamo parlato una lingua diversa e per questo ora ci stanno cacciando. È il 2016! Non riesco a credere ai miei occhi», esclama nel video.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal