12 luglio 2020
Aggiornato 05:00
Chiesto lo stop a Dublino

Spagna, Podemos: cara Ue, dai più soldi per aiutare i rifugiati

Il partito populista spagnolo Podemos chiede all'Unione Europea un maggiore impegno finanziario per aiutare i rifugiati piuttosto che destinare i fondi al rafforzamento della sicurezza alle frontiere

MADRID (askanews) - Il partito populista spagnolo Podemos chiede all'Unione Europea un maggiore impegno finanziario per aiutare i rifugiati piuttosto che destinare i fondi al rafforzamento della sicurezza alle frontiere.

Più soldi per aiutare i rifugiati
«In Europa abbiamo speso circa 1,2 miliardi di euro per le frontiere e 700 milioni per l'assistenza: credo sarebbe meglio invertire queste cifre» ha commentato il leader di Podemos, Pablo Iglesias, annunciando che il suo partito presenterà all'Europarlamento una proposta per la riforma del diritto d'asilo.

Stop a Dublino
In particolare, Podemos chiede che venga derogato il protocollo di Dublino - che obbliga a presentare la domanda di asilo nel Paese di prima accoglienza - e sia ristabilita la possibilità di chiedere asilo nelle ambasciate o consolati del Paese desiderato sia nel Paese di origine dei rifugiati che in quelli di transito.

Politica estera irresponsabile
Infine, Iglesias ha denunciato la politica estera «irresponsabile» dell'Unione Europea, che a suo dire ha contribuito ad aggravare il problema: in Iraq, Libia e Siria «le politiche militari non hanno portato una soluzione» e «i governi più conservatori degli Stati Uniti hanno portato la distruzione, l'instabilità e il terrorismo, gettando benzina sul fuoco dei conflitti».