21 settembre 2019
Aggiornato 03:00
Giovedì la firma dell'intesa

Caos Calais, Londra e Parigi hanno trovato l'accordo

Francia e Gran Bretagna firmeranno giovedì un accordo sulla gestione dei migranti che giungono nella zona di Calais, in particolare per quel che riguarda la sicurezza e l'assistenza umanitaria: lo ha annunciato il Ministero degli interni di Parigi

PARIGI (askanews) - Francia e Gran Bretagna firmeranno giovedì un accordo sulla gestione dei migranti che giungono nella zona di Calais, in particolare per quel che riguarda la sicurezza e l'assistenza umanitaria: lo ha annunciato il Ministero degli interni di Parigi.

Rafforzamento comune impegno
L'accordo prevede da una parte «il rafforzamento del comune impegno per la messa in sicurezza della zona, la lotta congiunta e decisa alle filiere criminali degli scafisti, dei trafficanti di esseri umani e dell'immigrazione clandestina». Dal'altra, comprenderà anche delle misure per il rafforzamento «dei dispositivi umanitari sviluppati in loco con le associazioni dei rappresentanti locali, in particolare per quel che riguarda la protezione delle persone maggiormente vulnerabili».

10 milioni di euro da Londra
Londra si era impegnata già all'inizio di agosto a stanziare 10 milioni di euro per aumentare il fondo creato nel settembre del 2014 per mettere in sicurezza il porto di Calais, dove miglaiia di migranti cercano di imbarcarsi sui traghetti o guadagnare l'ingresso del tunnel ferroviario sotto la Manica per cercare di raggiungere il territorio britannico. Dopo la firma dell'accordo il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve si recherà a Berlino per discutere con l'omologo tedesco Thomas de Maiziere «la questione della politica migratoria dell'Ue», visita al termine della quale verrà diffuso un comunicato congiunto.