29 marzo 2020
Aggiornato 14:30
Entro 2-3 anni tasso cambio yuan sia libero di fluttuare

Fmi: flessibilità tasso di cambio importante per la Cina

Il Fondo monetario internazionale ha accolto come un passo benvenuto il nuovo meccanismo adottato ieri dalla banca centrale cinese per determinare il fixing del Renminbi visto che dovrebbe permettere alle forze del mercato di avere un ruolo maggiore nel determinare il tasso di cambio

NEW YORK (askanews) - Il Fondo monetario internazionale ha accolto come un «passo benvenuto» il nuovo meccanismo adottato ieri dalla banca centrale cinese per determinare il fixing del Renminbi visto che «dovrebbe permettere alle forze del mercato di avere un ruolo maggiore nel determinare il tasso di cambio». Ma l'istituzione guidata da Christine Lagarde - il cui commento è arrivato nella serata americana di ieri, prima dunque del nuovo intervento odierno della banca centrale cinese a sostegno di uno yuan in caduta - precisa che «l'esatto impatto» della mossa di Pechino - giunta a sorpresa - «dipenderà da come il nuovo meccanismo è di fatto implementato».

Flessibilità tassoimportante per la Cina
L'Fmi spiega che «una maggiore flessibilità del tasso di cambio è importante per la Cina mentre cerca di dare alle forze del mercato un ruolo decisivo nell'economia e mentre si sta integrando rapidamente nei mercati finanziari globali». Secondo il Fondo, la Cina «può, e dovrebbe, puntare a raggiungere un sistema di tassi di cambio flessibile entro due o tre anni».  L'istitutizione di Washington conclude dicendo che la mossa della Cina «non ha implicazioni dirette per i criteri usati [dal Fondo] nel determinare la composizione» dello Special Drawing Rights (Sdr), riserve di asset internazionali il cui valore si basa su un basket di valute chiave. Il 5 agosto scorso l'Fmi aveva detto che la Cina deve fare di più per liberalizzare il suo sistema valutario affinché lo yuan possa conquistare lo status di valuta di riserva all'interno del basker di cui fanno parte dollaro americano, euro, sterlina e yen. "Tuttavia», termina la nota dell'Fmi, «un tasso di cambio determinato più dal mercato faciliterebbere le operazioni Sdr nel caso in cui il renminbi dovesse essere in futuro incluso nel basket di valute» del Fondo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal