27 febbraio 2024
Aggiornato 20:00
Autorità francesi della Reunion: tutte le ipotesi sono plausibili

Giallo MH370, l'ala è quasi certamente del Boeing 777

Tutte le ipotesi sono ancora sul tavolo, ma un viceministro dei trasporti di Kuala Lumpur ha dichiarato che il frammento è quasi certamente del Boeing 777

SAINT-DENIS (askanews) - Le autorità francesi della Reunion hanno detto oggi che il misterioso pezzo d'ala recuperato nell'Oceano indiano, non è stato ancora identificato e quindi tutte le ipotesi sono plausibili, compresa quella secondo cui apparterrebbe al Boeing 777 della Malaysian Airlines scomparso nel nulla a marzo dello scorso anno col suo carico di 239 vite.

Del Boeing 777
Questo nelle stesse ore in cui un viceministro dei trasporti di Kuala Lumpur ha dichiarato, secondo quanto riferisce online il britannico Guardian, che il frammento è «quasi certamente» una parte di un Boeing 777, pur senza confermare che sia dell'MH370.

Inchiesta internazionale
Funzionari del governo locale hanno spiegato in una dichiarazione che l'autorità di aviazione civile francese Bea è stataincaricata di coordinare un'inchiesta internazionale sull'origine del frammento. Alla volta delle isole sono partiti team di investigatori aeronautici dalla Malaysia e dall'Australia.