19 novembre 2019
Aggiornato 00:30
Miliband verso le dimissioni

L'umiliante notte dei laburisti

Dopo l'inattesa sconfitta elettorale del partito laburista britannico il suo leader Ed Miliband si sta preparando a dimettersi. Lo afferma la Bbc e lo confermano fonti di partito al Guardian. Di certo c'è che il 45enne Miliband parlerà tra poco allo staff laburista.

LONDRA (askanews) - Dopo l'inattesa sconfitta elettorale del partito laburista britannico il suo leader Ed Miliband si sta preparando a dimettersi. Lo afferma la Bbc e lo confermano fonti di partito al Guardian. Di certo c'è che il 45enne Miliband parlerà tra poco allo staff laburista.

Notte deludente e difficile
Il leader britannico Ed Miliband ha ammesso oggi che il suo Partito laburista ha registrato una «notte molto deludente e difficile» per le proiezioni e i primi dati del voto di ieri.

Contro tutti i sondaggi
Tutti i sondaggi davano un testa a testa tra laburisti e conservativi al voto di ieri, ma i risultati del voto mostrano che i Tories, guidati dal premier David Cameron, saranno probabilmente in grado di governare da soli, battendo di larga misura il Labour.

Tempo di recriminazioni
Le recriminazioni nel partito sono a arrivate subito, già stanotte. L'ex ministro Gerry Sutcliffe ha detto che «è il momento che qualcun altro prenda la guida». Il New Statesman, rivista di sinistra, ha citato una fonte del partito secondo cui "Ed si deve dimettere, sono tutti d'accordo". «I risultati stanno ancora arrivando ma questa è stata chiaramente una notte molto deludente e difficile per il Partito laburista. Noi non abbiamo avuto l'avanzata che volevamo in Inghilterra e Galles, mentre in Scozia abbiamo visto un boom del nazionalismo che ha sopraffatto il nostro partito» ha detto Miliband parlando ai suoi elettori dopo che è stato rieletto al suo seggio. L'ultima proiezione per la Bbc, Sky e Itv dà i conservatori a 325 seggi, solo uno dalla maggioranza assoluta, e il Labour a 232 seggi.