2 agosto 2021
Aggiornato 09:00
Processo per corruzione

Guai giudiziari per Nicolas Sarkozy

Nuovi ostacoli sulla strada di Nicolas Sarkozy verso l'Eliseo. La Corte d'Appello di Parigi ha confermato lo stato d'accusa per Nicolas Sarkozy, convalidando alcune intercettazioni telefoniche compromettenti che riguardano l'ex presidente.

PARIGI (askanews) - Nuovi ostacoli sulla strada di Nicolas Sarkozy verso l'Eliseo. La Corte d'Appello di Parigi ha confermato lo stato d'accusa per Nicolas Sarkozy, convalidando alcune intercettazioni telefoniche compromettenti che riguardano l'ex presidente. Le intercettazioni sono un punto centrale del procedimento che, nel luglio 2014, ha portato il leader del partito Ump - ribattezzato «I Repubblicani» - a essere messo in stato di accusa per corruzione e ricettazione di violazione del segreto istruttorio.

Intercettazioni legali
La Corte, in particolare, ha stimato che le intercettazioni delle conversazioni tra Sarkozy e il suo legale Thierry Herzog, che rivelano il tentativo di corrompere un alto magistrato, non sono state compiute illegalmente. «Contrariamente a quello che ci si poteva legittimamente aspettare, la Corte non ha fatto proprie le argomentazioni al centro della nostra richiesta di nullità», ha spiegato Paul-Albert Iweins, che difende Herzog.

Informazioni sulle inchieste in cambio di favori
Dalle intercettazioni risulta che l'ex presidente e il suo avvocato si scam­biavano, tra l'altro, infor­ma­zioni det­ta­gliate sull'inchiesta sul caso Bet­ten­court, su alcune agende di Sar­kozy sequestrate dalla magi­stra­tura, sull'inchiesta relativa al caso Tapie. In cambio di queste informazioni, Sarkozy si sarebbe impegnato a intervenire per sostenere la nomina di Gilbert Azibert per un ruolo di prestigio a Montecarlo. Se Sarkozy ricorrerà in cassazione, e se quest'ultima confermerà il suo stato d'accusa, l'inchiesta che è ferma da mesi potrà riprendere con il rischio di un rinvio in tribunale. In questa sede, le intercettazioni saranno usate come prova. Questo dossier giudiziario non è l'unico a gettare ombre sul futuro politico dell'ex presidente francese. Sarkozy è considerato persona informata sui fatti, in un'inchiesta sui fondi della campagna presidenziale del 2012, mentre altri giudici stanno indagando sui finanziamenti della sua vittoriosa campagna del 2007 da parte del regime libico di Muammar Gheddafi.