12 luglio 2020
Aggiornato 05:00
Più di 5.800 persone tratte in salvo la scorsa settimana

Frontex annuncia: intensificate le operazioni nel Mediterraneo

Frontex ha dichiarato oggi di aver intensificato le operazioni nel Mediterraneo, dove più di 5.800 persone sono state tratte in salvo lo scorso fine settimana. Il portavoce sottolinea che una decina di navi sono al momento impegnate nella missione Triton, i cui fondi sono stati triplicati dall'Ue.

VARSAVIA (askanews) - Frontex ha dichiarato oggi di aver intensificato le operazioni nel Mediterraneo, dove più di 5.800 persone sono state tratte in salvo lo scorso fine settimana. «Stiamo lavorando per aumentare il numero di navi e aerei. Abbiamo richiesto e ottenuto la conferma dei Paesi europei, tra cui la Francia, riguardo l'invio delle loro unità», ha detto alla France presse Ewa Moncure, portavoce dell'agenzia europea incaricata della sorveglianza delle frontiere esterne dello spazio Schengen.

Oggi circa una decina di navi attive
Sono circa una decina le navi operative oggi nel Mediterraneo nell'ambito dell'operazione Triton, gestita da Frontex, e l'agenzia «sta definendo le procedure di invio di altre navi, che però hanno bisogno di tempo per arrivare sul posto», ha aggiunto Moncure. Per la prima volta sabato scorso il pattugliatore francese Commandant Bhatt, inviato la scorsa settimana, ha partecipato alle operazioni, soccorrendo 219 migranti che erano a bordo di tre diverse imbarcazioni.

Triton triplicata
L'Unione europea ha deciso di rafforzare Triton al vertice straordinario tenuto il 23 aprile scorso, dopo la morte in un solo naufragio di 700 migranti, triplicando il bilancio della missione, che era di 3 milioni di euro al mese.