11 aprile 2021
Aggiornato 21:00
Oggi l'ultimo confronto tv

Le elezioni del testa a testa

Ultima sfida in tv in vista delle elezioni legislative del 7 maggio nel Regno Unito. Il Premier uscente conservatore David Cameron, il capo del principale partito d'opposizione, il laburista Ed Miliband e il leader liberal democratico Nick Clegg affilano le armi per lo Special Question Time su Bbc One nel quale risponderanno separatamente alle domande poste dal pubblico in sala.

LONDRA (askanews) - Ultima sfida in tv in vista delle elezioni legislative del 7 maggio nel Regno Unito. Il Premier uscente conservatore David Cameron, il capo del principale partito d'opposizione, il laburista Ed Miliband e il leader liberal democratico Nick Clegg affilano le armi per lo Special Question Time su Bbc One nel quale risponderanno separatamente alle domande poste dal pubblico in sala.

Improbabile che il confronto faccia differenza
E' altamente improbabile che il confronto di questa sera potrà fare una differenza significativa nei sondaggi alla luce del fatto che già da prima dello scioglimento del Parlamento alla fine di marzo e nel corso della campagna ormai agli sgoccioli sono rimasti sostanzialmente sempre invariati.

Conservatori e laburisti testa a testa
Anche quello pubblicato in data di oggi dalla Bbc online vede sempre i conservatori e i laburisti praticamente appaiati: al primo il sito dell'emittente attribuisce il 34% e al secondo il 33%. Seguono con il 14% l'Ukip, grande escluso dal «Question Time» di stasera, anche se diventato la terza forza politica del Paese, i Lib Dem che ottengono l'8%, i Verdi con il 6%. Le altre formazioni raccolgono il 5%. Fra queste il Partito indipendentista scozzese (Snp), che dovrebbe aggiudicarsi tutti i seggi, almeno una quarantina, fino alle ultime politiche retaggio dei Laburisti, e tramutarsi nell'ago della bilancia, a causa delle distorsioni introdotte dal sistema maggioritario secco che rende difficile tradurre le percentuali di voto in seggi effettivi.

Elezioni dall'esito incerto
Le politiche che si terranno fra una settimana esatta non hanno pertanto mai smesso di essere considerate tra le più incerte degli ultimi decenni. Secondo il Daily Mail ad una settimana dal voto, l'esercito degli indecisi è del 40%. Del resto dai sondaggi non è mai emerso un partito in grado di conquistare la maggioranza assoluta alla House of Commons, aprendo la prospettiva ad un altro governo di coalizione, assestando un secondo colpo al secolare bipolarismo britannico, ad un esecutivo di minoranza o addirittura ad un ritorno alle urne. Fra bookmaker nelle ultime ore va per la maggiore un altro scenario: Cameron vincerà il maggior numero di seggi, ma a ridere per ultimo sarà il rivale Ed Miliband che gli soffierà la poltrona di Downing Street, grazie forse ai Lib-Dem che - soci di minoranza della coalizione a guida Tory attualmente al potere - potrebbero cambiare condominio.