31 maggio 2020
Aggiornato 06:00
Tre anni dopo Fukushima

Masuzoe eletto governatore di Tokyo, il Giappone riapre al nucleare?

L'ex Ministro della Sanità era sostenuto dal partito conservatore del Premier Shinzo Abe (Pld). Quest'ultimo si è rallegrato per la vittoria di Masuzoe, un successo che conforta la sua volontà di far ripartire i reattori nucleari del Paese

TOKYO - Tre anni dopo l'incidente di Fukushima, gli abitanti di Tokyo hanno scelto come governatore un nuclearista, Yoichi Masuzoe, ex ministro della Sanità sostenuto dal partito conservatore del premier Shinzo Abe (Pld).
Quest'ultimo si è rallegrato per la vittoria di Masuzoe, un successo che conforta la sua volontà di far ripartire i reattori nucleari del Paese: «E' un bene vedere che Masuzoe abbia ottenuto la fiducia della popolazione di Tokyo. Mi auguro che lavori sodo, in particolare sulla bassa natalità, sulle questioni legate all'invecchiamento della popolazione, sulla ripresa economica».

CONSIDERATO UN MASCHILISTA - Masuzoe, 65 anni, considerato anche un maschilista convinto, ha battuto i due candidati avversari, antinuclearisti, Kenji Utsunomiya, avvocato sostenuto dal Partito comunista, e Morihiro Hosokawa, un ex-premier. Tutti i candidati al posto di governatore della capitale giapponese erano uomini.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal