15 ottobre 2019
Aggiornato 10:30
Stati Uniti | Servizi segreti

La CIA nomina ai vertici una donna

Avril Haines, tra gli avvocati di punta del presidente Barack Obama. Già nominata consulente legale del National Security Council e del dipartimento di Stato, Haines si prepara a sostuire l'attuale vicedirettore Michael Morell, che invece andrà in pensione

NEW YORK - Dal 9 agosto ai vertici della Cia salirà una donna, Avril Haines, tra gli avvocati di punta del presidente Barack Obama. Già nominata consulente legale del National Security Council e del dipartimento di Stato, Haines si prepara a sostituire l'attuale vicedirettore Michael Morell, che invece andrà in pensione.

Con 33 anni di carriera nell'agenzia di intelligence alle spalle, Morell è probabilmente l'unica persona al mondo ad aver affiancato sia l'ex presidente George W. Bush che Barack Obama rispettivamente durante l'attacco alle Torri Gemelle e nel corso della cattura di Osama bin Laden. La ragione del suo ritiro, secondo quanto dichiarato da lui stesso, è la volontà «di dedicare più attenzione alla famiglia».

Ad annunciare il cambio della guardia è stato ieri John Brennan, che ha assunto la posizione di capo della Cia dopo le dimissioni di David Petraeus, dovute a uno scandalo sessuale. Sebbene non abbia mai lavorato direttamente per l'agenzia di intelligence, «Haines sa più di operazioni sotto copertura che nessun altro nel governo americano fuori dalla Cia», ha detto Brennan nel corso della sua prima intervista concessa dopo la nomina, avvenuta lo scorso marzo.