4 agosto 2020
Aggiornato 22:30
Esteri | Cuba

La blogger Yoani Sanchez parte per una tournée in 12 paesi

In passato le autorità cubane le avevano negato più volte il visto d'uscita, che ora Snachez è riuscita ad ottenere grazie all'entrata in vigore della della legge che facilita i viaggi all'estero per i residenti di Cuba: «Nuova pagina della mia vita» ha detto in partenza dall'Avana

L'AVANA - La blogger dissidente cubana Yoani Sanchez è partita ieri da Cuba diretta in Brasile da dove comincerà una tournée di tre mesi in una decina di paesi del continente americano e in Europa. In passato le autorità cubane le avevano negato più volte il visto d'uscita, che ora Sanchez è riuscita ad ottenere grazie all'entrata in vigore della della legge che facilita i viaggi all'estero per i residenti di Cuba.

NUOVA PAGINA DELLA MIA VITA - «Il mio viaggio comincia dal Brasile e potrebbe includere una decina di paesi. Questa tournée apre una nuova pagina della mia vita e sarà un'esperienza magnifica per una giornalista», ha detto Sanchez prima di lasciare L'Avana.
La blogger, 37 anni, è attesa anche in Italia, in Spagna, in Polonia e nei Paesi Bassi. Per il suo lavoro giornalistico ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, fra i quali il Premio Ortega y Gasset del quotidiano spagnolo El Pais. Il magazine americano Time l'ha inserita nella lista delle 100 persone più influenti al mondo e la Cnn ha giudicato il suo blog tra i 25 migliori del mondo.