1 marzo 2024
Aggiornato 06:00
Medio Oriente

Scontri tra manifestanti palestinesi e soldati israeliani

Pietre contro gas lacrimogeni, 10 arrestati, poi rilasciati. Otto palestinesi hanno inalato i gas, ma non ci sono feriti gravi, secondo le fonti

RAMALLAH - Circa 200 manifestanti palestinesi radunati nel nord della Cisgiordania hanno lanciato pietre contro i soldati israeliani, che hanno replicato sparando gas lacrimogeni.

Gli scontri sono scoppiati, dopo che i dimostranti, che stavano esprimendo solidarietà ai detenuti palestinesi in Israele, hanno tentato di piantare delle tende vicino alla barriera di sicurezza israeliana nel villaggio di Anine, vicino a Jenin, secondo fonti palestinesi. Otto palestinesi hanno inalato i gas, ma non ci sono feriti gravi, secondo le fonti.

Almeno dieci persone sono state arrestate e poi rilasciate dalle forze israeliane.