14 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Crimini di guerra

L'ex braccio destro di Mladic condannato all'egastolo dal Tribunale dell'Aia

Zdravko Tolimir, ex generale serbo-bosniaco e braccio destro di Ratko Mladic, è stato condannato all'ergastolo per il genocidio di Srebrenica

BELGRADO - Zdravko Tolimir, ex generale serbo-bosniaco e braccio destro di Ratko Mladic, è stato condannato all'ergastolo per il genocidio di Srebrenica dal Tribunale penale internazionale dell'Aia (Tpi). «Lei è condannato alla pena a vita» ha detto il presidente delal Corte Onu, il giudice tedesco Christoph Flügge, pronunciando il verdetto all'Aia. Nello specifico, in quanto ex vice di Mladic - con il quale, ha stabilito la Corte, l'imputato aveva «una relazione particolare» - Tolimir è stato riconosciuto colpevole, tra i vari capi di accusa, anche per il genocidio di 8.000 civili musulmani a Srebrenica, in Bosnia, nel 1995, considerato il più grave crimine di guerra commesso in Europa dopo l'Olocausto.