19 novembre 2019
Aggiornato 19:00
Relazioni internazionali Cina-Giappone

Tre navi cinesi nei pressi delle isole Senkaku

Tre navi governative cinesi sono entrate nelle acque territoriali delle isole Senkaku (chiamate Diaoyu da Pechino), controllate dal Giappone ma rivendicate dalla Cina. Lo ha detto la Guardia Costiera giapponese

TOKYO - Tre navi governative cinesi sono entrate nelle acque territoriali delle isole Senkaku (chiamate Diaoyu da Pechino), controllate dal Giappone ma rivendicate dalla Cina. Lo ha detto la Guardia Costiera giapponese.
Le tre navi da sorveglianza sono penetrate poco dopo le 6.30 (ora locale le 23.30 di ieri in Italia) in una zona di 22 chilometri che circonda Minamikojima, una delle isole Senkaku, nel mar Cinese orientale, ha precisato la Guardia Costiera. Dopo la nazionalizzazione delle isole da parte del Giappone, avvenuta lo scorso mese, si sono acuite le tensioni tra Pechino e Tokyo. In Cina ci sono state manifestazioni di massa antigiapponesi, e più volte le navi cinesi si sono spinte nella zona delle Senkaku-Diaoyu.