7 luglio 2020
Aggiornato 11:00
Elezioni | Presidenziali USA 2012

Obama: Con Romney non è stata la mia serata

«Ciò che è importante è che i fondamentali di questa corsa non sono cambiati», ha assicurato Obama. «Il governatore Romney è andato molto oltre per cercare di nascondere le sue reali posizioni», ha assicurato il presidente. Intanto nei sondaggi Obama più popolare di Romney, ma non di Michelle

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha riconosciuto ieri che il suo primo dibattito televisivo con lo sfidante repubblicano per le presidenziali, Mitt Romney, è stato per lui un vero fallimento. «E' stata una buona serata per il governatore Romney. Non è stata la mia serata. E non è certo la prima volta» che ciò avviene, ha commentato Obama sull'emittente Abc a proposito del dibattito di Denver che ha permesso a Romney di colmare il suo svantaggio e, secondo taluni sondaggi, di superare il presidente nelle preferenze degli americani.
«Ciò che è importante è che i fondamentali di questa corsa non sono cambiati», ha assicurato Obama. «Il governatore Romney è andato molto oltre per cercare di nascondere le sue reali posizioni», ha assicurato il presidente.

Obama più popolare di Romney, ma non di Michelle - E' più popolare di Barack Obama, e di Ann Romney. La first lady Michelle è sempre molto amata dagli americani, secondo un sondaggio di Washington Post-Abc.
La moglie del presidente gode di una popolarità del 69%, contro il 56% per Barack. Anche in casa Romney è più popolare Ann, di cui ha un'opinione positiva il 52% degli intervistati, contro il 45% per il marito, e candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt. Il sondaggio, condotto tra il 4 e il 7 ottobre, ovvero dopo il dibattito televisivo di Denver, dimostra che - nonostante il successo di Romney nel confronto - il presidente resta più popolare dell'avversario.

Sondaggio su fiducia e popolarità, Ryan meglio di Biden - Joe Biden è meno popolare di Paul Ryan. Questo il risultato di un sondaggio del Pew Research Center, alla vigilia del dibattito vicepresidenziale, che evidenzia anche la scarsa fiducia degli elettori democratici nel vicepresidente.
Tra coloro (il 90%) che hanno espresso un'opinione sull'attuale vice, il 51% ha dichiarato di non averne un parere positivo; sul rivale, il candidato repubblicano alla vicepresidenza, Ryan, pesa invece solo il 40% di pareri negativi (l'84% degli intervistati ha espresso il proprio parere).
Il sondaggio ha evidenziato anche la maggior fiducia dei repubblicani in Ryan, rispetto a quella riposta dai democratici nel vicepresidente. Nella sua analisi, il Pew scrive che «circa l'ottanta per cento (78%) degli elettori repubblicani pensa che Ryan farà meglio nel dibattito», mentre «meno democratici (62%) si aspettano che Biden» vinca il confronto.