29 ottobre 2020
Aggiornato 03:00
Tutto pronto per il duello di stasera

Elezioni Usa: Obama vs Romney, sfida in Tv

I due sfidanti si stanno preparando studiando con lo staff le mosse. «Sono rinchiuso tutto il giorno, è una noia» ha scherzato il presidente degli Stati Uniti. «Mi stanno facendo fare i compiti a casa». Il candidato repubblicano in Colorado

NEW YORK - Uno è in Nevada, l'altro in Colorado. Ma Barack Obama e Mitt Romney non sono nei due Stati in bilico per fare campagna elettorale, ma per prepararsi al primo dibattito presidenziale, in programma oggi a Denver, in Colorado.
«Sono rinchiuso tutto il giorno, è una noia» ha scherzato il presidente degli Stati Uniti, durante una breve pausa trascorsa in un ufficio della sua campagna elettorale a Henderson, non lontano dal suo 'bunker'. «Mitanno facendo fare i compiti a casa» ha aggiunto Obama - secondo il racconto dei media americani - che sta studiando insieme al suo staff.
Il candidato repubblicano, invece, si è 'allenato lunedì in Massachusetts, dove ha trascorso anche il weekend, per poi partire per Denver, dove in serata ha partecipato a un evento per la sua elezione e rilasciato un'intervista al Denver Post. Ieri, Romney si è di nuovo immerso nella preparazione del dibattito televisivo.

Le mogli continuano la campagna elettorale - Se i due candidati fanno i compiti a casa, mogli e candidati alla vicepresidenza portano avanti la campagna elettorale. Il democratico Joe Biden, ha partecipato a due eventi in North Carolina (Charlotte, poi Asheville), l'unico swing State dove i sondaggi danno in vantaggio Romney. Il programma della first lady Michelle, invece, prevede una tappa a Cincinnati, in Ohio, e una raccolta fondi a Seattle, nello Stato di Washington.

Obama, primo candidato «da un miliardo di dollari» - Barack Obama sarà il primo candidato presidenziale da un miliardo di dollari. A un mese dalle elezioni, il raggiungimento della cifra record - in termini di fondi elettorali raccolti - è ormai alla portata del presidente degli Stati Uniti.
La soglia simbolo, prevista due anni fa - racconta il Los Angeles Times - da alcuni analisti repubblicani per la campagna di Obama in vista della rielezione, non è mai stata presa in considerazione - a parole - dai democratici, che hanno sempre ridimensionato i loro propositi, affermando che l'obiettivo sarebbe stato quello di raccogliere più di 750 milioni di dollari.
Obiettivo raggiunto ad agosto: considerando quanto raccolto dalla sua campagna elettorale, dal Comitato nazionale democratico (Dnc) e dai comitati congiunti di fundraising, Obama ha raggiunto la cifra di 766 milioni di dollari, secondo il Campaign Finance Institute. Nel 2008, Obama raccolse 745 milioni di dollari grazie alla sua campagna elettorale e a diversi comitati di fundraising e più di 100 insieme al DNC.