20 novembre 2019
Aggiornato 20:30
USA 2012 | Primarie repubblicane

Chuck Norris sta con Gingrich: Ha già sconfitto Golia

Nel 2008 l'attore sostenne Mike Huckabee: Sono stanco di vedere il nostro Paese ridotto a brandelli, sono stanco di essere schiavo di un sistema fiscale che deruba i cittadini americani come faceva il re d'Inghilterra prima della rivoluzione

NEW YORK - Nel giorno delle primarie repubblicane in South Carolina, il candidato Newt Gingrich può contare anche sul sostegno della star dei film di azione Chuck Norris. In un intervento pubblicato da World Net Daily, l'attore spiega il suo appoggio con il «bisogno di un veterano della lotta politica che ha già sconfitto Golia» e di concordare con l'ex Presidente della Camera quando dice che «non ci sono nemici quest'anno, solo Barack Obama».
«Sono stanco di vedere il nostro Paese ridotto a brandelli da quanti pensano che la risposta sia più debito pubblico e controllo - scrive Norris - sono stanco di essere schiavo di un sistema fiscale che deruba i cittadini americani come faceva il re d'Inghilterra prima della rivoluzione. Sono stanco di vedere la nostra sovranità venduta per prestiti stranieri e confini vaghi. E non rimarrò seduto a guardare questa rovina e questo degrado degli Stati Uniti e poi consegnarlo ai miei figli e nipoti perchè lo affrontino».

Nel 2008, Norris sostenne Mike Huckabee, spingendo l'ex governatore dell'Arkansas in prima fila tra i candidati repubblicani alla nomination e favorendo la sua raccolta fondi. Apparve anche al fianco di Huckabee in uno spot elettorale, in cui l'ex governatore affermava che la sua risposta a frontiere più sicure sarebbe stata di due parole: «Chuck ? Norris».