19 luglio 2024
Aggiornato 02:00
Elezioni il 23 ottobre

Tunisia, gli artisti incidono una canzone per incitare a votare

Si intitola «Tu sei la voce», finanziata da programma ONU. E' interpretata da sei giovani cantanti e musicisti, tra i quali Bendir Man

TUNISI - Una canzone composta da giovani artisti tunisini, intitolata «Enti Essout» («Tu sei la voce«) è trasmessa da alcuni giorni per persuadere gli elettori ad andare a votare il 23 ottobre, prima consultazione della Tunisia post-Ben Ali.
Sostenuta e finanziata dal Programma dell'Onu per lo sviluppo (Undp), la canzone è diffusa in radio, è scaricabile in forma gratuita e il cd sarà distribuito durante apposite campagne di sensibilizzazione in tutto il Paese.

«Mio popolo, tu sei la voce», il testo del ritornello della canzone, in arabo e con alcuni passaggi in francese. E' interpretata da sei giovani cantanti e musicisti, tra i quali Bendir Man, un cantante di 26 anni noto per i suoi testi critici sotto il regime di Ben Ali. I tunisini sono destinati alle elezioni il 23 ottobre a eleggere un'assemblea costituente, che dovrà redigere una nuova costituzione nove mesi dopo la fuga dell'ex presidente Ben Ali, destituito il 14 gennaio da una rivolta popolare.