13 luglio 2020
Aggiornato 23:30
Pena di morte

Troy Davis: «La battaglia per la giustizia non finirà con me»

Un messaggio su Facebook alla vigilia della sua esecuzione in Georgia

WASHINGTON - «La battaglia per la giustizia non finirà con me». Alla vigilia della sua esecuzione, Troy Davis, simbolo internazionale della lotta contro la pena di morte, ha voluto scrivere un messaggio a tutti coloro che, nel mondo intero, hanno preso le sue difese.

«La battaglia per la giustizia non si fermerà con me. Questa battaglia è per tutti i Troy Davis prima di me e per tutti coloro che mi seguiranno», si legge nel messaggio diffuso da Amnesty International USA sulla sua pagina Facebook. «Mi sento bene, prego e sono in pace. Ma non smetterò di lottare fino all'ultimo respiro», ha aggiunto Troy Davis, 42 anni, dal corridoio della morte, dove si trova da 20 anni.

Condannato a morte nel 1991 per l'assassinio di un poliziotto bianco, Troy Davis ha sempre proclamato la sua innocenza. Sarà giustiziato alle 19 ora locale, all'una di notte in Italia, nella prigione di Jackson. la sua ultima richiesta di grazia è stata respinta ieri dal comitato della Georgia.