14 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
Tornato a Washington

Per Strauss-Kahn in programma una visita al FMI

L'Ex direttore incontrerà i vecchi collaboratori. Giovedì scorso le autorità statunitensi gli hanno restituito il passaporto

NEW YORK - Dominique Strauss-Kahn è tornato nella sua casa di Washington in compagnia della moglie Anne Sinclair, dove abitava prima di essere arrestato il 14 maggio scorso a New York. La coppia nel pomeriggio ha lasciato l'appartamento, preso in affitto nel quartiere di TriBeca a New York, per imbarcarsi su un volo diretto nella capitale Usa dove, la settimana prossima è in programma, per Strauss Khan una vista agli ex collaboratori del Fondo monetario internazionale.

Restituito il passaporto, potrà lasciare gli Stati Uniti - Giovedì scorso, le autorità statunitensi hanno restituito il passaporto all'ex direttore dell'Fmi e potrà quindi effettivamente lasciare gli Stati Uniti.
Era l'ultimo tassello mancante, dopo che, il 23 agosto, il tribunale penale di Manhattan ha archiviato tutte le accuse a carico dell'economista e politico francese, che a maggio era stato accusato di tentato stupro da Nafissatou Diallo, cameriera del Sofitel Hotel di New York.
Il capitolo era stato definitivamente chiuso quando la corte d'appello di Manhattan, come aveva già fatto in precedenza il tribunale penale, ha respinto la richiesta di nominare un procuratore speciale presentata dall'avvocato di Diallo.