20 settembre 2019
Aggiornato 11:30
Politica francese

Strauss-Kahn, Socialisti non escludono rinvio primarie

L'ex segretario Hollande favorevole all'ipotesi. Il rientro di Dsk non suscita certo l'entusiasmo degli altri «baroni»

PARIGI - Il Partito Socialista francese sarebbe disposto a sospendere le primarie per la corsa all'Eliseo per poter accogliere la candidatura di Dominique Strauss-Kahn, la cui vicenda giudiziaria sembra destinata ad avere un esito positivo impensabile fino a qualche giorno fa: è quanto riporta il quotidiano francese Liberation.
Strauss-Kahn era stato arrestato il 14 maggio dalla polizia newyorchese sull'aereo in partenza per Parigi, accusato di aver stuprato una cameriera d'albergo: il giudice ne ha disposto ieri il rilascio dopo che la Procura distrettuale ha ammesso la mancanza di credibilità dell'accusatrice, sebbene le imputazioni a suo carico non siano state ancora ritirate.

«Libé» nota che occorrerebbe cambiare le regole delle primarie, dato che la data limite per la presentazione delle candidature è il 13 luglio, ed è improbabile che per allora Strauss-Kahn possa essere del tutto scagionato; inoltre, non manca di notare che il tono delle dichiarazioni dei dirigenti socialisti è variato solo di poco rispetto a quelle rese dopo l'arresto: solidarietà alla famiglia e massima prudenza sulla vicenda legale.

Il rientro di Dsk non suscita certo l'entusiasmo degli altri «baroni», che in precedenza si erano detti disposti a farsi da parte per lasciare via libera all'ex presidente dell'Fmi: il fatto incontestabile è però che nessun altro candidato appare in grado di battere Nicolas Sarkozy con assoluta certezza.

Per questo la possibilità di un rinvio è stata difesa anche da uno dei favoriti delle primarie, l'ex segretario Francois Hollande: forse anche per mettere i bastoni fra le ruote al suo successore nell'incarico, Martine Aubry, i cui sostenitori si sono detti infatti di avviso contrario. In ultima analisi a decidere potrebbero essere i sondaggi: se un ritorno di un Dsk scagionato fosse benedetto dagli elettori, al Ps - sebbene con il rischio di scandali futuri - potrebbe convenire presentarlo pur di riconquistare l'Eliseo.